CronacaNews

Nubifragi al Sud, Crotone sommersa dall’acqua: “Non vi muovete di casa”

In un'ora sono caduti 200 millimetri di pioggia torrenziale

Violenta ondata di maltempo al Sud e in particolare in Calabria. Dalla notte scorsa la provincia di Crotone è interessata da piogge torrenziali. Molti i disagi in diversi comuni. Sulla sola città di Crotone, tra le 7 e le 8 di stamani 21 novembre, sono caduti quasi 200 millimetri d’acqua.

Strade come fiumi

Un nubifragio che ha allagato completamente la città e ha ingrossato tutti i corsi d’acqua, già al limite dello straripamento per la pioggia, che era caduta altrettanto abbondante nella notte. Le vie di alcune zone di Crotone, che si trovano al di sotto del livello del mare come il quartiere Marinella, sono diventate fiumi. Fango e detriti hanno letteralmente sommerso le auto in sosta e allagato garage e magazzini.

Case evacuate

I vigili del fuoco hanno dovuto far fronte a numerosissime richieste di soccorso da vari punti della città e hanno proceduto all’evacuazione di diverse case, in via precauzionale. Già dalla sera del 20 novembre la Protezione civile aveva diramato l’allerta rossa, la massima, per la provincia di Crotone fino all’alto Jonio cosentino. Il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, ha riunito in seduta permanente il Centro operativo comunale di protezione civile. Si monitora la situazione assieme a Prefettura, Protezione civile e Vigili del fuoco.

L’appello ai cittadini

Al momento non si registrano feriti, ma la situazione meteo in queste ore è destinata a peggiorare. Le autorità hanno perciò rinnovato l’invito a tutti i cittadini di restare a casa per motivi di sicurezza. Ma anche per non ostacolare il lavoro delle squadre di soccorso. Per i crotonesi in queste ore è tornato l’incubo della devastante alluvione che il 14 ottobre del 1996 provocò sei vittime e danni per milioni di euro. Per tutto il fine settimana non sono buone le previsioni meteo al Sud. Sabato 21 novembre sarà una giornata dal clima invernale al Centro-Nord, dove non mancheranno gelate, anche in pianura. Mentre cadrà ancora molta pioggia al Sud, con il rischio di possibili nubifragi in varie zone.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.

Correlati

Lascia un commento

Back to top button