"
In uscitaMusicaPrimo piano

Zucchero e Sting di nuovo insieme, come è nata “September”: “E’ la nostra risposta alla pandemia”

Torna una coppia storica con il nuovo brano di Sting in coppia con Zucchero

I fan di Zucchero come di Sting non possono essere all’oscuro dell’amicizia che da più di tre decenni lega i due artisti. Una collaborazione continua e infinita, che all’inizio degli anni ’90 li portò per la prima volta a condividere i palchi dei rispettivi tour, e che lungo tutto l’arco delle successive carriere continuò a farne incrociare le strade. L’ultima volta in ordine di tempo fu durante la cosiddetta “Fase Due” primaverile, quando il musicista britannico raggiunse l’amico in Italia, immortalando la propria vacanza via social. Proprio in quel periodo di tensioni e paura è nato September, l’anticipatissimo singolo del ritorno, finalmente in radio dopo settimane di rinvii.

Come Sting ha coinvolto Zucchero nella nuova collaborazione della coppia: “Era naturale, siamo amici da più di trent’anni”

E’ una canzone che risente del periodo che abbiamo vissuto, della speranza del ritorno alla normalità“, hanno dunque raccontato Zucchero e Sting, presentando finalmente il frutto della loro ennesima collaborazione. “Ancora oggi siamo qui, ad aspettare un settembre che arrivi presto“. La funzione del mese autunnale è dunque puramente simbolica, a indicare il bisogno di speranza invocato dal pezzo. “E’ una risposta alla pandemia“, spiega l’ex Police, autore del testo e della musica. “Quei giorni erano tutti uguali, guardavamo all’autunno come al momento in cui tutto sarebbe finito, con la pioggia a lavare tutto“.

Il coinvolgimento di Zucchero è arrivato come passaggio naturale; un po’ per il ruolo dell’Italia in tutto questo, un po’ per la complementarietà del suo stile a quello del collega britannico. “La canzone aveva già una melodia molto italiana, così ho pensato di chiamarlo per cantare alcuni versi insieme a me“, spiega. “Siamo amici da 30 anni, mi pareva naturale“. Una versione dei fatti condivisa dallo stesso Fornaciari, che rifiuta di inquadrare il lavoro come piano discografico. “Non c’è mai niente di pianificato con Sting“, il racconto del musicista emiliano. “Mi ha chiamato per scrivere un testo italiano ad una canzone che aveva appena composto. Il brano mi è piaciuto subito, e abbiamo deciso di lavorare ancora una volta insieme“.

LEGGI ANCHE Zucchero e Sting di nuovo insieme in September

Lascia un commento

Back to top button