"
Showbiz

Britney Spears, per il suo ex-collega Justin Long è sempre la migliore

Justin Long, nel cast insieme a Britney Spears del film Crossroads, rivela quanto fosse semplice e alla mano e quanto lo sia ancora.

Quando nel 2002 Justin Long ha lavorato con Britney Spears, al suo primo lungometraggio, in Crossroads, ne è rimasto incantato. Mai si sarebbe aspettato che una star planetaria in continua ascesa fosse così semplice e alla mano. Nella sua carriera ha lavorato in tante pellicole, tra cui “Best man down” e “Lavender”. Ha avuto storie d’amore con Drew Barrymore e Amanda Sayfried. Al momento è nel cast della serie tv di Netflix “Giri / Haji – Dovere / Vergogna”.

Probabilmente infastidito da tutte le voci secondo cui Britney Spears sarebbe bipolare, si comporterebbe in modo poco convenzionale, o avrebbe manie da star, Justin Long ha sentito il bisogno di scrivere un lungo messaggio sul suo profilo Instagram. Ha raccontando quanto, ai tempi, Britney sia stata con lui, che non era altrettanto famoso, gentile e perbene. 

Questo il post: “Ecco alcuni ricordi di Crossroads. Ricordo di essere stato parecchio nervoso all’idea di lavorare con Britney. Nel 2002 era una star così importante, come lo è anche adesso. Quando l’ho incontrata per la prina volta in sala trucco mi ha disarmato. Quanto è stata dolce! Sembrava una persona niente affatto famosa. Solo una brava ragazza della Louisiana. Mi ha fatto subito sentire a mio agio, così come la regista, Tamra Davis. Nonostante avessi una parte non grandissima, mi sono sentito incoraggiato a improvvisare, a esprimermi”.

Britney Spears: per Justin Long è la star più alla mano con cui abbia lavorato

Justin Long ha lasciato intendere che Britney diventasse più “rigida” solo quando andava via dal set, perchè avvertiva la “pressione” dell’essere molto famosa. “Diventava esponenzialmente più tesa ogni volta che usciva dal set con la sua guardia del corpo. I fan urlavano a gran voce perchè si avvicinasse a loro, i paparazzi erano costantemente in agguato dietro agli alberi, tra i cespugli. Anni dopo, quando la frenesia dei tabloid che circondava Britney raggiunse il culmine, mi sono sentito così dispiaciuto per lei. Nessuno merita di essere perseguitato a quel modo. Tanto meno una persona così dolce. Che si è comportata tanto gentilmente con un giovane attore nervoso, tanto più in basso nella scala gerarchica di quel set cinematografico”.

Crossroads, inizialmente osteggiato dalla critica, è stato a botteghino un grande successo visto che ha fatto guadagnare ai produttori, la Paramount”, il 60% in più di quanto avevano speso per realizzarlo. Protagoniste insieme a Britney Spears erano Taryn Manning e Zoe Saldana. “Quando ho visto il Crossroads al cinema”, ha terminato Justin Long, ricordo di aver pensato che Britney avesse una bellissima tonalità della pelle, che fosse davvero bella oltre che la star del film. Anche se non si era mai comportata come tale”.

Photo Credits: Instagram

Back to top button
Privacy