"
FoodLifestyle & GlamourPrimo piano

Il regalo di Natale che non ti aspetti: 10 idee dal mondo della gastronomia per tutti i palati

Tempo di regali di Natale: per non sbagliare e per non replicarsi, meglio scegliere prodotti gastronomici. Ecco allora 10 idee per 10 regali da portare in tavola a Natale.

Il conto alla rovescia per Natale è iniziato, e con esso scatta anche quest’anno la corsa al regalo. Un po’ confuse le idee, visto i pochi momenti di incontro, ma resta il quesito: cosa regalare? Il regalo sicuro, originale e gradito, viene dalla nostra tradizione. Esperti o meno di gastronomia, un dono edibile è un classico sempre gettonato.

1. Un pacchetto “delizioso”

Ho fatto una ricerca, partendo dalla mia cucina e andando un po’ in giro per ispirarmi, ed ho trovato delle idee valide e originali. Se pensate di avere delle capacità ai fornelli potreste confezionare home made un bel pacchetto. Biscotti o marmellate, fatte in casa e confezionate con dei pacchetti colorati e allegri potrebbero essere una bella idea. Il regalo ideale per gli appassionati della prima colazione.

2. Il panettone con il pistacchio di Bronte

Il panettone è un classico natalizio milanese, attualmente un’esplosione di tantissime varietà. I variegati che si trovano in vendita, non difficili da rintracciare, sono di tipo industriale, ma facendo una ricerca per forni e pasticcerie si apre il mondo del panettone artigianale. Da qualche tempo vedo la proposta del panettone ai pistacchi di Bronte (Catania), quest’anno lo provo! Un mix tra la il dolce tradizionale milanese e il pistacchio siciliano! Una vera e propria contaminazione, ma con un’armonia di sapori. Canditi e pistacchi verdi, un trionfo di colore e sapore.

3. I torroncini

Croccantini e duretti sono un cult natalizio. Mi ricordo da piccola, sul tavolino in salotto c’era sempre una ciotolina con i torroncini di Benevento. Carini anche a vederli per come si presentato, e comodi da scartare, sono quelli in confezioni singole. Nelle torrefazioni è semplice reperirli, a volte anche nella variante al liquore. Per la loro caratteristica di essere duri, poiché concentrati di nocciole e caramello, li sconsiglio per i regali ai nonni!

4. La pasta: un regalo fatto in casa

Nella riscoperta delle tradizioni, pensate a tornate su prodotti quotidiani di facile utilizzo. La pasta è alla base della nostra cucina italiana. Disponibile in formati speciali, come le grandi eliche oppure i maltagliati e le penne giganti. Un regalo sicuro di grande fascino, il suo colore giallo mette allegria. Si trovano in commercio paste secche di varie provenienze, ognuna adatta a ricette speciali. Nel giro tra i banchi gastronomici, la mia attenzione è stata catturata da alcune box di coloratissima latta, contenenti oltre che la pasta anche presine e grembiule di ispirazione natalizia. Io quest’anno mi sono lanciata a fare la pasta in casa. Partendo da questa novità mi sono sbizzarrita, ho confezionato pacchetti di pasta, fatta seccare prima, usando delle formine per biscotto con sagoma di stella. Il risultato? Dei regalini molto personalizzati per le mie amiche, le stelle buone da gustare anche con un sugo semplice.

5. La ‘Nduja, il jolly irresistibile

Riflettendo ai sapori tradizionali della Calabria, mi è venuta alla mente la ‘Nduja. Sicuramente in tema Natale dal suo colore rosso, questo insaccato si compone di lardo, grasso e pancetta con l’aggiunta di peperoncino piccante. Versatile nell’utilizzo, e dalla consistenza morbida ottima per essere spalmata sulla bruschetta o condire la pasta. Averla in frigo è un jolly spendibile in vari piatti!

6. Champagne: le bollicine sono un evergreen

Natale implica un brindisi, cosa ne pensate di una buona bottiglia di champagne? Un classico per ogni occasione, ma per il 25 dicembre io ho scelto una bottiglia con etichetta gold da regalare a mia sorella che apparecchia con i piatti di identico colore! In commercio si trovano anche delle bottiglie Christmas special edition. Avete da farvi perdonare qualche cosa da un vostro amico? Brindare alla pace, sarà un gesto in linea con l’ Avvento.

7. Con l’amaro non si sbaglia mai

La necessità crea ingegno! Un assunto sempre più vero. Vi sto parlando di un liquore che ha una storia, e le sue radici sono in Sicilia. Si tratta di un amaro all’arancia, ottimo digestivo in previsione dei lunghi banchetti natalizi. Questo delizioso fine pasto è nato dalla necessità di impiegare le arance che non venivano raccolte. Per evitare che questi frutti fossero lasciati a deperirsi sulle piante, un gruppo di ragazzi, ha trovato come utilizzarle. Un amaro è sempre qualcosa da tenere in casa, un regalo, di solito, molto gradito dal pubblico maschile, ma con questa variante agrumata cattura l’interesse anche femminile.

8. Scorzette di arancia e cioccolato: largo alla fantasia

Per i più golosi un regalo “drogante”, per cominciare un anno in dolcezza: una bella composizione di scorzette di arancia al cioccolato. Sarà la mia passione per gli agrumi, ma quando entro nelle cioccolaterie cerco sempre la versione artigianale. L’incontro delle acidità dell’agrume, ad ogni morso, si confonde con la dolcezza e la scioglievolezza della cioccolata. Dunque un regalo per golosi sopraffini!

9. Pizza: regala un piccolo sogno per Natale

Tra i vostri amici c’è chi sogna di fare il pizzaiolo? Desiderio possibilmente realizzabile! Si sta diffondendo la cultura della pizza e con essa dei corsi, in questo momento, on line, di pizzaiolo per un giorno. Si insegna la tecnica di lievitazione e la praticità di maneggiare la pasta per la pizza. Non si diventerà un pizzaiolo professionista, ma di certo, si acquisiranno informazioni tecniche per l’inizio di una passione.

10. Un corso di cucina (con invito a cena)

Se invece del forno i vostri amici propendono per i fornelli, allora, un corso di approfondimento alla cottura del pesce o della carne può essere una giusta scelta. Non sempre, in cucina, una materia prima eccellente porta alla realizzazione di piatti sublimi. Il segreto è nella cottura. Come non rovinare un arrosto? Oppure un pesce al forno? Un buon regalo per le zie e gli zii single. Con la scusa di questo regalo, potrete farvi invitare a cena come giudici post corso! Direi perfetto, un regalo che torna indietro, ma soprattutto un Natale per scoprire talenti!

Lascia un commento

Back to top button