"
CoronavirusPrimo piano

Natale e Capodanno, tutta Italia zona rossa? Il piano del governo

In arrivo misure più forti e uniformi nei giorni delle festività

A dieci giorni, ormai, dal Natale, il governo valuta con più forza un irrigidimento delle misure anti Covid. Nuovi provvedimenti in arrivo, dunque. Riguarderebbero i giorni festivi e prefestivi da Natale a Capodanno. L’idea è quella di rendere tutta l’Italia zona rossa o arancione nelle giornate più a rischio.

Spostamenti fra piccoli Comuni

Al tempo stesso, però, si vorrebbe permettere un allentamento per i piccoli Comuni. Si valuta una deroga che dia la possibilità di spostarsi entro i 30 chilometri a chi abiti in paesi sotto i 5000 abitanti. Questi orientamenti, sostiene l’Ansa, emergono da fonti di governo al termine della riunione dei capi delegazione della maggioranza parlamentare. Le ipotesi di deroghe sugli spostamenti interessano oltre 10 milioni di italiani che vivono in piccoli Comuni con meno di 5mila abitanti. Si tratta di circa il 69% del totale dei comuni italiani. Il dato emerge da una analisi di Coldiretti/Fondazione Divulga.

L’ “esempio” tedesco

L’ipotesi centrale è comunque quella di adottare norme omogenee in tutta Italia. Inutile negare che a pesare sugli ambienti di governo è la decisione drastica della cancelliera Angela Merkel per la Germania. A seguito di una non facile intesa con i Laender, il governo di Berlino ha stabilito che da dopodomani, mercoledì 16 dicembre, tutto il Paese entri in un lockdown duro e generalizzato per evitare la terza ondata di coronavirus. È considerato ormai fallito, infatti, il lockdown “leggero” con misure più blande, che le autorità tedesche avevano stabilito agli inizi di novembre scorso.

Conte: “Restiamo vigili contro il contagio”

Tornando all’Italia si registra il fatto che per una decisione definitiva occorre attendere l’incontro previsto con il Cts. Una riunione tra i capidelegazione della maggioranza, il Cts e la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese è in programma nella giornata di oggi 14 dicembre. “Sono ormai lunghi mesi che siamo tutti impegnati, con grandi e piccoli sacrifici, nella battaglia contro il Covid-19 – scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte -. La nostra comunità nazionale, pur tra mille difficoltà, è riuscita a mostrare un forte spirito di coesione e un grande senso di responsabilità. Sono convinto che continueremo a mostrare questa saldezza anche nelle prossime settimane, in occasione delle festività natalizie. Dobbiamo continuare a impegnarci e a mantenerci vigili per contrastare il contagio”.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy