"
MusicaPrimo pianoTV

Barack Obama svela la sua playlist del 2020: dentro Bruce Springsteen, Dua Lipa e Beyoncé

Come ogni anno arriva puntuale la top della famiglia Obama: le canzoni preferite dell'ex Presidente

Un ex Presidente pop come Barack Obama non può certo esimersi dal partecipare, come ormai ogni anno, alla puntale gara a base di classifiche e top dedicate ai principali prodotti culturali del periodo solare. Nelle scorse ore, l’ex leader del Partito Democratico americano, reduce da una campagna estenuante in sostegno del suo ex vice Joe Biden, ha rivelato ai milioni di fan attivi sul suo profilo Twitter le proprie graduatorie in merito a cinema e serie tv; era solo questione di tempo prima che toccasse alla musica, altra grande passione dell’ex Presidente USA, da sempre attentissimo ai gusti contemporanei e a confrontarsi con le fasce più giovani della popolazione.

Tra le top annuali di Barack Obama anche quella musicale: le oltre trenta canzoni preferite dell’anno per l’ex Presidente USA, tra rock classico e novità

Ecco dunque svelate le bizzarre scelte, che hanno visto gli immancabili mostri sacri del rock americano (vera passione di Barack Obama da tempi non sospetti) affiancati a idoli giovanili meno prevedibili, con più di uno sguardo rivolto al rap da classifica e alla black music di più recente produzione. Negli oltre trenta brani segnalati, non possono mancare le vecchie ossessioni Bruce Springsteen e Bob Dylan, a più riprese indicati tra i preferiti in passato; a fianco a loro fanno la loro parata popstar contemporanee (Beyoncé, seppur in featuring; HER, Mac Miller, Phoebe Bridges), e persino qualche idol prettamente adolescenziale.

Spiccano tra le preferenze meno banali segnalate da Barack Obama nomi come quello di Dua Lipa (per la quale erano già state spese parole importanti in passato) e persino Megan Thee Stallion, recentissima star ultra-giovanile che ha, a quanto pare, trovato il modo di farsi largo tra le preferenze del politico. Essenziale, senza dubbio, l’intervento della figlia Sasha in tal senso, segnalata ironicamente dallo stesso Obama come “guru musicale della famiglia” e vera autrice della discussa playlist.

Barack Obama playlist

LEGGI ANCHE Barack Obama, si a un film biografico

Back to top button
Privacy