"
MusicaPrimo piano

Britney Spears, Baby One More Time compie ventidue anni oggi: l’album del “poteva essere tutto diverso…”

Dal 1999 con furore: la nascita di una stella

Era la principessa del pop e aveva tutte le carte in regola per sostenere una carriera costellata di successi planetari. Per un po’, in effetti, è stato così. Era la beniamina degli adolescenti; la gonnellina con il motivo scozzese e i capelli raccolti in due codine laterali erano un must per chiunque avesse tra i dodici e i vent’anni. Questo accadeva quando Britney Spears, ventidue anni fa, usciva con uno degli album più ascoltati di sempre: Baby One More Time. Non potete aver dimenticato il videoclip dell’omonimo brano; la palestra della scuola, il suo sguardo da cerbiatta: Britney aveva un potenziale enorme e poteva scrivere tantissime pagine della sua favola musicale.

Poi è andata male. Poi le delusioni, il successo e la troppa vita hanno messo in crisi i buoni propositi; le certezze sono crollate. Nessuno poteva prevedere che oggi si sarebbe finiti a gridare al #freeBritney sui social, e non a cantare a squarciagola Baby One More Time durante un concerto per festeggiare ventidue anni di anzianità.

Britney Spears, Baby One More Time compie venti due anni

 

Si trattava di un album, il primo per la pop star statunitense – da qualcuno all’epoca definita “erede di Madonna” ndr -, completo. C’erano sonorità super pop e c’era la ballata lenta, quella che Britney sul palco cantava con l’angoscia di chi già conosce il proprio destino, ma non vuole credere che diventerà realtà. Il 12 gennaio del 1999 quando Baby One More Time venne distribuito, c’era tanta aspettativa. Spears aveva già conquistato il pubblico di Disney Channel, si era esibita con gli ‘N SYNC. Era una diva ed era effettivamente pronta a diventare una delle icone dei primi anni duemila. Carina, talentuosa, mostruosamente e inaspettatamente capace di tenere il palco; Britney era il talento di cui il 1999 aveva bisogno. Seguì, all’album, un tour di enorme successo: Baby One More Time Tour, che la consacrò a principessa indiscussa del pop. Leggendo la tracklist di Baby One More Time, di seguito riportata, avvertirete una strana sensazione: un “poteva essere tutto diverso” vi farà sentire improvvisamente troppo vecchi e vi lascerà con l’amaro in bocca, come quando accade di pensare a un’occasione persa.

  1. …Baby One More Time – 3:30
  2. (You Drive Me) Crazy – 3:18
  3. Sometimes – 4:04
  4. Soda Pop – 3:20
  5. Born to Make You Happy – 4:04
  6. From the Bottom of My Broken Heart – 5:11
  7. I Will Be There – 3:53
  8. I Will Still Love You (Duet With Don Philip) – 4:02
  9. Deep in My Heart – 3:35 – Bonus track internazionale
  10. Thinkin’ About You – 3:34
  11. E-Mail My Heart – 3:42
  12. The Beat Goes On – 3:43
  13. I’ll Never Stop Loving You – 3:41 – Bonus track giapponese, asiatica e australiana
  14. Autumn Goodbye – 3:40 – Bonus track giapponese e australiana
  15. …Baby One More Time – 3:24 – Bonus track giapponese, asiatica e australiana
  16. …Baby One More Time – 3:27 – Bonus track giapponese e australiana

Viviana Gaudino

Nata e cresciuta a Napoli, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne alla Federico II, si è trasferita a Roma dove ha studiato Editoria e Scrittura alla “Sapienza” e ha portato a termine il percorso con lode. La grande passione per i libri e la letteratura l’hanno spinta a portare avanti il progetto di entrare nel mondo dell’editoria e della comunicazione: ha infatti partecipato al master “Il lavoro editoriale”, promosso dalla Scuola del libro di Roma, e a numerosi workshop improntati sulla stesura e la correzione di testi. Dopo svariate esperienze come Redattrice, Editor e Social Media Manager è approdata nella redazione centrale Velvet Mag.

Lascia un commento

Back to top button