Cinema

Miriam Leone, il nuovo film con Stefano Accorsi: «Lei è Clara, mi sono trasformata»

L’abbiamo lasciata il 1º gennaio ad aprire l’anno insieme a Roberto Bolle su Rai 1, per Danza con me. Aspettiamo di rivederla nel look iconico di Eva Kant, per il film Diabolik diretto dai Manetti Bros, in uscita nei prossimi mesi. Nel frattempo Miriam Leone ha lanciato una nuova esca pubblicando una foto in cui parla del suo nuovo personaggio, Clara.

«Trasformismo: lei è Clara, cioè io che interpreto Clara», ha scritto l’attrice sul suo account Instagram ufficiale. «Cioè questo personaggio è la protagonista del film Marilyn ha gli occhi neri, insieme a Stefano Accorsi, film di Simone Godano che abbiamo appena finito di girare. Potete già rendervi conto del personaggio. Ho fatto un lavoro di super trasformazione per calarmi nei panni di Clara, e non vedo l’ora lo vediate anche voi».

Torna dunque la coppia Leone-Accorsi, forte del successo ormai conclamato della serie 1992, che li ha visti interpretare insieme Leonardo Notte e Veronica Castello. Stavolta a dirigerli è Simone Godano, in un film prodotto da Matteo Rovere (Groenlandia con Rai Cinema) che li vedrà protagonisti assoluti, di nuovo insieme. Dai primi elementi trapelati sembra che Leone ed Accorsi si muoveranno in uno scenario ben diverso da quello a tinte storico-drammatiche della serie Sky che li ha visti insieme per la prima volta.

Marilyn ha gli occhi neri: Miriam Leone presenta il suo nuovo personaggio, Clara

Miriam Leone interpreterà Clara, bugiarda seriale e talmente abile da credere lei stesse alle sue bugie, confondendo la realtà con la menzogna. Accorsi sarà Diego, uomo disincantato ed afflitto da diverse psicosi, schiavo degli eventi e dei suoi attacchi d’ira. Non a caso, i due si incontreranno in un centro di rehab per persone disturbate. Per riabilitarsi dovranno affrontare insieme una prova quasi impossibile: dirigere un ristorante del Centro Diurno senza avere alcuna attitudine per farlo e, soprattutto, dovendo tenere a bada le loro rispettive psicosi. Ovviamente, come da buona tradizione di ogni commedia romantica, scopriranno che insieme possono farcela. E troveranno anche l’amore.

Abbandonati gli intrighi, la sensualità e il look patinato che li ha uniti per la prima volta in 1992 – la serie, Accorsi e Leone torneranno ora a misurarsi insieme con i ritmi tragicomici di una commedia romantica giocata sull’equilibrio delle rispettive psicosi dei loro personaggi. Un cambiamento interessante, a partire dal look. L’attrice ha infatti pubblicato una foto del suo personaggio: lenti a contatto scure al posto dei suoi occhi verdi, frangetta cortissima e make-up semplice ma funzionale ad un processo di (quasi) abbrutimento.

Insomma, nuova sfida per Miriam Leone, che potrebbe sorprendere ancora. D’altronde non è la prima volta che si allontana dal ruolo di bella e impossibile cucito ad arte su di lei, reduce anche dalla felice performance (ingiustamente trascurata) del film L’amore a domicilio (altrettanto inspiegabilmente trascurato). Qui interpreta una giovane donna sopra le righe, una ragazza della porta accanto ma agli arresti domiciliari per rapina a mano armata, che fa capitolare Simone Liberati rendendogli la vita difficile. Dunque challenge accepted: ma aspettiamo comunque di vederla anche in versione Eva Kant.

Back to top button
Privacy