FoodLifestyle & Glamour

Le arance, ricchezza d’inverno: come cucinarle in modo originale [RICETTE]

Arance, come prepararle con 2 ricette calde esclusive

Le arance sono un frutto invernale ricco di vitamina C, di un colore allegro, solare e fanno bene a tantissime cose. Indispensabili nella nostra alimentazione, non sono solo un frutto: dunque andiamo a vedere come utilizzarle anche in cucina in piatti succulenti da leccarsi i baffi!

Tutto quello che c’è in un’arancia e che devi sapere

Siamo nel pieno dell’inverno più freddo e con esso c’è la necessità di assumere delle vitamine per proteggere il sistema immunitario. Le arance sono una ricchezza. Vi ricordate da bambini quando la nonna o la mamma vi dicevano “ bevi la spremuta d’arancia che ti fa bene, contiene vitamina C”? Eravamo costretti a berla sapendo che non ci saremmo ammalati d’influenza. Eccoci qui allora, facciamo un po’ di chiarezza poiché le arance non contengono solo la preziosa vitamina ma hanno tante proprietà che veramente dovremmo mangiarne a quintali.

Analizziamo cosa c’è dentro a questo frutto a forma di sfera, arancione come il sole, dalla buccia porosa e profumata. Iniziamo dalla buccia, quando sbucciate a spicchi un’arancia di solito rimuovete la parte spugnosa bianca che si chiama albedo, un errore! Avete ragione, non è saporita ma contiene la pectina una fibra naturale che agevola le funzioni intestinali e riduce la produzione e l’assorbimento del colesterolo.

La definizione che le arance sono ricche di vitamina C significa che fortificano il sistema immunitario dagli agenti virali e batterici. Inoltre hanno una funzione antistress che facilita un sonno tranquillo. Rallentano l’ammalarsi delle cellule, grazie alla loro azione antiossidante che combatte i radicali liberi. Si stima che 100grammi di arance intere contengano 50mg di vitamina C, 200 mg di potassio ottimo per la vista, colesterolo zero e 35 calorie. Io direi: una spremuta al giorno vi leva il medico di torno!

Le arance in cucina: dall’aperitivo al secondo: le ricette da non perdere

Quando si parla di arance proviamo a pensare non soltanto a un frutto, ma anche a un ingrediente della cucina, per ogni piatto. Io da napoletana penso subito a un bel fritto! Non storcete il naso, se ci provate sentirete che gusto. 2 suggerimenti per delle ricette “no conventional”: aperitivo chic, caldo e pieno di gusto, un secondo leggero ma dalle note profumate e intense. Pronti ai fornelli? scaldare la pentola dell’olio!

Rotelle di arance fritte in pastella

Ingredienti: 2 arance, 100g farina, 120acqua frizzante, sale e olio extravergine di oliva. Esecuzione: lavate bene le vostre arance e asciugatele, meglio se scegliete quelle non trattate poiché mangeremo anche la buccia. Tagliatele a rotelle. In una ciotola sbattete con la frusta la farina con acqua e un pizzico di sale. Passate le fette prima nella vostra pastella e poi subito nell’olio fritto. Adagiate sulla carta per fritto, in questo modo le arance esalteranno il sapore perdendo l’olio che verrà assorbito. Una bella bottiglia di prosecco ghiacciata e via!

Fesa di tacchino alle arance di Sicilia

Siete a dieta e mangiare sempre carne bianca, anche un po’ annoiati dello stesso scontato e triste petto di tacchino ai ferri, ascoltatemi e non ve ne pentirete. Prepariamo cubetti di festa di tacchino al gusto intenso delle arance. Ingredienti: 1 kg di petto di tacchino a pezzetti da 1 cm, farina, 500g arance, 1 scalogno, olio di oliva extravergine, sale, pepe, 1 bicchiere latte, 1 bustina zafferano.

Esecuzione: in una padella versate un filo di olio e lo scalogno tagliato fino a rondelle, mentre questo si rosola, infarinate i cubetti di tacchino e uniteli in padella, fateli imbiondire. Spremete le vostre belle e naturali arance di Sicilia e filtratele con un colino. Cotto bene il tacchino unite la spremuta, fate asciugare bene e spegnete. Nel frattempo che si raffreddano i cubetti di tacchino, versate in un bicchiere di latte tiepido una bustina di zafferano, scioglietelo bene. Quando sarete pronti per andare in tavola accendete al massimo il vostro piano cottura, versate il latte, girate per amalgamante. Vedrete che si crea una cremina gialla intensa, bellissima oltreché buonissima! Spegnete e aggiungete sale e pepe! Buon weekend!

Back to top button
Privacy