"
Sport

Coppa Italia: derby Inter-Milan, vigilia di fuoco. Napoli, idea Benitez: Gattuso a rischio. Ferrari, i piloti in pista a Fiorano

Calcio e non solo perché la nuova stagione di Formula 1 si avvicina

Conto alla rovescia per il derby della Madonnina a Milano fra Inter e Milan, martedì 26 gennaio. Sarà il match dei quarti di Coppa Italia, decisivo per l’accesso alla semifinale del torneo. I rossoneri tornano subito ad allenarsi, dopo il secondo ko nelle ultime tre partite di campionato.

Qui Milan

In difesa a disposizione Romagnoli, che era squalificato contro l’Atalanta. Seconda convocazione invece per Fikayo Tomori, ex Chelsea, nuovo acquisto ufficializzato venerdì scorso 22 gennaio. Contro l’Inter non ci sarà però Donnarumma: è pronto Tatarusanu. Fuori anche Calhanoglu, positivo al Covid. L’Inter e Conte si riscoprono invece a nervi tesi. A una settimana dal successo contro la Juventus, lo 0-0 di Udine e il mancato aggancio in vetta al Milan hanno lasciato l’amaro in bocca.

Qui Inter

Per il derby col Milan Lukaku e compagni sono già tornati in campo ad Appiano Gentile. Antonio Conte sembra intenzionato a varare un ampio turnover: “Sicuramente il campionato offre qualcosa di importante anche a livello societario ed economico – ha detto l’allenatore -. È un trofeo che vogliamo rispettare ma faremo alcune valutazioni”. Possibile nuova chance davanti alla difesa per Eriksen.

Napoli, che passione

Dal derby meneghino a casa Napoli. All’ombra del Vesuvio le cose non vanno. Rino Gattuso ora rischia davvero: gli azzurri hanno collezionato sette sconfitte, se si include anche quella nella finale di Supercoppa contro la Juventus. La firma sul rinnovo del contratto per l’allenatore non arriva. Secondo le voci che arrivano dal capoluogo partenopeo, Aurelio De Laurentiis potrebbe mettere in discussione sia mister Gattuso che il direttore sportivo, Cristiano Giuntoli. Anche perché ha iniziato a insinuarsi il fantasma di Rafa Benitez, riporta Sport Mediaset. Lo spagnolo ha da poco lasciato i cinesi del Dalian ed è ufficialmente libero. Il suo nome è stato accostato alla Roma e soprattutto al Celtic, ma a Napoli più di un tifoso lo riabbraccerebbe volentieri.

Formula Uno, Maranello chiama

A Fiorano, intanto, la Scuderia Ferrari riaccende i motori per cinque giorni di prove in pista. L’inizio della nuova stagione di Formula 1 si avvicina, e da oggi 22 gennaio sono 7 i piloti della Casa di Maranello impegnati nelle prove. Fra essi la line-up più giovane dal 1968 a questa parte: Carlos Sainz e Charles Leclerc. Per lo spagnolo, che sarà in abitacolo mercoledì 27 e nella mattinata del giorno seguente, si tratterà dell’esordio assoluto al volante di una Ferrari. A provare saranno anche tutti gli altri: Giuliano Alesi, Marcus Armstrong, Robert Shwartzman, Mick Schumacher e Callum Ilott. Il test offrirà anche un’occasione alla squadra per prepararsi in vista dell’unica sessione di test pre-stagionali, in programma in Bahrain dal 12 al 14 marzo prossimi.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button