"
Viaggi

Viaggi attraverso gli occhi dei fotografi: alcune mete da inserire nella propria wishlist

Immagini dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita

L’estate è lontana, ma non così tanto da non poter idealizzare e sperare per il viaggio perfetto. holidu.it ha selezionato, attraverso degli scatti memorabili di alcuni eccellenti fotografi, delle mete da sogno. Non si può viaggiare al momento, è vero, ma potrebbe essere stimolante inserire nella propria wishlist alcune mete da visitare quando sarà possibile.

Le avventure dei fotografi

  1. Stefano Tiozzo, Italia  

Stefano Tiozzo produce scatti luminosi e suggestivi ed è facile percepire il suo forte amore per la natura e le sue meraviglie infinite. Il fotografo ha viaggiato in tutto il mondo e tra le sue destinazioni preferite troviamo Nord Europa, Sud America, Giappone.

Stefano Tiozzo

  1. Marko Morciano, Puglia

Marko Morciano ha la passione per la fotografia da quando aveva 9 anni. Per lui, fotografo originario del Salento, è difficile scegliere quale sia stata la sua destinazione preferita nel corso dei suoi viaggi ma sicuramente gli sono rimasti nel cuore la città di Porto, simile all’Italia e ricca di vibrazioni positive; New York City, in cui sembra sempre di ritrovarsi come nelle scene di un film; Istanbul, per la sua diversità, i suoi colori e la sua cultura così differente da quella italiana e per questo ancora più affascinante.

Marko Morciano

  1. James Gabriel Martin, Dublino 

James ha viaggiato in tutto il mondo in compagnia della sua inseparabile macchina fotografica e oggi scrive per riviste di viaggi importanti tra cui Lonely Planet. Il suo lavoro si concentra principalmente sul catturare i dettagli più unici delle diverse culture, tradizioni e attività tipiche di ogni paese. Le sue destinazioni di viaggio preferite sono Giappone e Islanda, che secondo James danno l’opportunità di catturare un gran numero di scene più che uniche nel loro genere. E naturalmente si è innamorato anche della Spagna, secondo lui un paese fantastico per viaggiare, per l’ottimo cibo, il clima generoso e il carattere della gente. L’esperienza più folle che James ha vissuto è stata a Cuba, dove si è trovato improvvisamente circondato da un gruppo di cani randagi in una piazza dell’Avana. C’era un tale caos che alcune persone sono rimaste addirittura ferite; James ha soccorso un’anziana signora con una brutta ferita ma lei non parlava inglese e probabilmente ancora oggi pensa che sia stata un medico ad aiutarla.

James Martin

Back to top button
Privacy