CinemaPrimo piano

Timothée Chalamet figlio di Edward Manidiforbice: sognando il sequel

Trent'anni dopo la storia di Manidiforbice riprende vita

Se da cosa nasce cosa, chissà che da spot non nasca sequel. È comprensibilmente diventato virale lo spot-video della nuova Cadillac, con protagonisti Timothée Chalamet e Winona Ryder immersi nel mondo burtoniano di Edward Manidiforbice.

Altro che spot: la nuova pubblicità della Cadillac ha scatenato il clamore di un mini-sequel del film, che non solo ricostruisce il mondo fantastico di Edward Manidiforbice ma sembra riprendere la narrazione da dove l’avevamo interrotta nel 1990. Trent’anni dopo Timothée Chalamet è il figlio nato dall’amore tra Winona-Kim e Johnny-Edward. Un giovane nuovo “mani di forbice” con lo stesso fascino e gli stessi ovvi disagi del padre. La pubblicità, diffusa da Cadillac durante il Super Bowl, è diventata immediatamente un caso.

E Tim Burton che dice? Il regista, padre del Manidiforbice originale, ha dato il via libera allo spot con la sua approvazione, ritenendosi soddisfatto della grande fedeltà con cui è stata ricreata l’ambiance del film. «È raro che un lavoro di cui sei orgoglioso continui a vivere e ad evolversi con i tempi, anche dopo trent’anni – ha dichiarato Burton – Sono contento di vedere Edgar affrontare il nuovo mondo. Spero che sia i fan che coloro che si ritrovano al cospetto di Edward Manidiforbice per la prima volta si divertano».

Sognando il sequel

Anche Winona Ryder, che per l’occasione torna ad interpretare la sua Kim Boggs in versione adulta e madre, ha raccontato a Vanity Fair lo stupore di fronte al giovane attore in versione Scissorhands: «È stato un bel momento. Molto surreale. Sono rimasta davvero sbalordita da lui e dal lavoro di tutti nel mettere insieme il personaggio. È un ragazzo così bello, così talentuoso, così incredibilmente gentile e unico. Davvero la persona perfetta per incarnare quel personaggio». Un commento che incalza anche la fantasia dei fan, suscettibili di fronte alla naturalezza con cui Chalamet si presterebbe ad essere il perfetto erede di un grande classico – e di Johnny Depp – anche in un ipotetico ma attesissimo sequel cinematografico.

Back to top button
Privacy