"
Sport

Mondiali di sci a Cortina, Brignone al top. Vela: Luna Rossa verso la finale di America’s Cup

Auckland assiste agli strepitosi successi del team dei velisti italiani

Sci, soddisfazione per le azzurre. Federica Brignone è al comando della combinata femminile ai Mondiali di sci alpino di Cortina 2021 dopo la prima manche. La valdostana ha chiuso la prova di Super G sulla pista Olympia delle Tofane con il tempo di 1’22″11. “Finalmente sono riuscita a sciare all’attacco, tornare a vedere la luce verde all’arrivo è una grande emozione”, ha detto la vincitrice della Coppa del Mondo 2020 ai microfoni di Rai Sport.

Azzurre in forma

Alle spalle di Federica Brignone c’è però Elena Curtoni, seconda a un solo centesimo di ritardo dalla connazionale. Terza è la statunitense Mikaela Shiffrin a 6 centesimi. In piena corsa per le medaglie anche le slalomiste Michelle Gisin (5ª a 25 centesimi), e Petra Vlhova (7ª a 4 decimi). Le altre italiane sono Marta Bassino, al 12° posto, con decimi di ritardo, mentre Nadia Delago è uscita dopo poche porte.

Prada Cup

Con quattro vittorie molto sicure (4-0) Luna Rossa Prada Pirelli ha concluso il primo weekend della finale della Prada Cup in nuova Zelanda. La barca italiana resta imbattuta. A Luna Rossa, che ha vinto anche la terza e la quarta gara contro la britannica Ineos di Ben Ainslie, mancano altre tre vittorie per aggiudicarsi la Prada Cup. Sarà la condizione necessaria e sufficiente per accedere alla finale della 36ª America’s Cup di vela contro New Zealand.

Bruni: “Felici ma concentrati”

Ieri 14 febbraio è stata una giornata di condizioni variabili che ancora una volta hanno confermato la capacità dell’imbarcazione italiana di navigare in condizioni di ogni tipo. Per adesso la competizione resta sospesa. Saltano le regate inizialmente in programma per mercoledì 17, a causa del mini lockdown deciso dal governo neozelandese per la zona di Auckland. “Siamo super felici – le parole del timoniere, Francesco Bruni -. La prima regata di giornata è stata forse il vero primo match race che abbiamo visto finora, qualcosa che somiglia a quello che si fa con le barche lente. Siamo felici ma la concentrazione deve restare alta. Possiamo sentire il tifo degli italiani che ci spinge, ma dobbiamo pensare al nostro compito ed eseguirlo bene. La gente pensa che l’Italia sia solo calcio, ma la vela ha un grande seguito in questo momento. Grande Italia e forza Palermo!”.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy