"
Red Carpet

Sanremo, i look peggiori della storia del Festival

Abbiamo collezionato tantissimi scivoloni in termini di outfit sul palco dell'Ariston

Quando pensiamo a Sanremo, è facile associare la kermesse canora al fantastico mondo della moda: per quanti abiti meravigliosi abbiamo perso la testa? E per quanti altri avremmo voluto conoscere il prezzo e i segreti per indossarli? Ma, se è vero che il Festival di Sanremo ha mostrato nel corso degli anni tantissimi abiti da mozzare il fiato, di pari passo abbiamo anche assistito a scelte stilistiche contestabili. Avete portato il conto dei peggiori look di Sanremo? Noi no, però vorremmo tornare indietro nel tempo e segnalarne qualcuno che è stato decisamente un “big no” della tv.

Niente da togliere alla sua bellezza stratosferica, ma ricordare l’abito rosso di Anna Oxa per il Festival edizione 1985? La cantante aveva scelto una tuta aderente rosso acceso, a tratti trasparente, che ha animato il parare discordante del pubblico. Ma, a distanza di anni, anche nel 2011 la cantante aveva sconvolto il pubblico di Sanremo con un paio di pantaloni viola dal ricamo “pelosetto”.

Sanremo, i look peggiori: da Valeria Marini a Patty Pravo

Nel 1991, invece, il duo Sabrina Salerno e Jo Squillo ha acceso il palco dell’Ariston non soltanto per un brano iconico – “Siamo donne” – che oggi ricordiamo con molto affetto, ma anche per un look alquanto discutibile: ricordate Sabrina Salerno con indosso un semplice bikini color grigio metallizzato? E il minidress rosa pastello di Jo Squillo?

Un abito vistoso, pieno di piume, è quello scelto da Valeria Marini per Sanremo 1997: per quell’edizione, la showgirl affiancò Mike Buongiorno sul palco in qualità di valletta e scelse un abito ricco di tutto, dalle paillettes ai lustrini, tulle, scollature e spacchi e anche tantissime piume.

Sanremo

Arriviamo invece alle edizioni più recenti e parliamo di Antonella Clerici: la celebre conduttrice della Rai, per la conduzione dell’edizione 2005, aveva indossato un vaporoso abito color ciclamino, con una voluminosa gonna in tulle e un corpetto pieno di paillettes. Quello stesso anno, Federica Felini invece portò sul palco dell’Ariston un paio di bermuda. Nel 2008, Ivana Spagna invece si presentò sul palcoscenico con un look punl-rock che giocava con i contrasti rosso-nero.

Arisa, per Sanremo 2010,  aveva indossato un soprabito nero, piuttosto attillato, che andava a coprire tutto l’abito sottostante e le forme del corpo. Per fortuna, la cantante di “Sincerità” ne ha fatti di passi in avanti da allora e ha regalato al palco dell’Ariston altri look bellissimi.  Nella rosa dei look peggiori di Sanremo figura anche Patty Pravo: per l’edizione 2019, l’iconica cantante ha sfilato sul palco dell’Ariston con vistosi dreadlock e un abito rosso ricco di ricami e punti trasparenti, abbinati ad un paio di stivali in plastica.

LEGGI ANCHE: My Fashion Dream, la storia di una fashion addicted con gli abiti di Victoria Torlonia

Back to top button