"
Sport

Champions League, Atalanta: è la notte magica della sfida al Real Madrid

Diversi assenti fra gli spagnoli tra cui Benzema e Sergio Ramos

Bergamo è in fermento. E non può che essere così dal punto di vista sportivo. L’Atalanta di Gian Piero Gasperini, alla seconda partecipazione in Champions League, affronta negli ottavi di finale – e per la prima volta nella propria storia – il Real Madrid.

Sarà lotta fino all’ultimo

È la regina assoluta della Champions il Real. Tredici volte vincitore della massima competizione europea per club. Gasperini, come ricordato da entrambi gli allenatori nelle conferenze stampa della vigilia, condivide con Zinedine Zidane un passato alla Juventus. L’uno alla guida della formazione Primavera, l’altro come calciatore della prima squadra, prima agli ordini di Marcello Lippi, poi di Carlo Ancelotti. Il francese, che ha vinto il girone dell’Inter, si presenterà al Gewiss Stadium in emergenza, con ben otto pesantissime assenze.

Storica qualificazione

Battendo l’Ajax ad Amsterdam all’ultima giornata l’Atalanta ha chiuso il proprio girone di Champions League al secondo posto alle spalle del Liverpool. Così ha ottenuto, per il secondo anno consecutivo, una storica qualificazione agli ottavi di finale. L’urna di Nyon ha regalato alla Dea un’affascinante, inedita sfida al Real Madrid, tredici volte campione della competizione e vincitore del gruppo B (davanti a Borussia Moenchengladbach, Shakhtar Donetsk ed Inter).

Numerose assenza nel Real

Sia Gian Piero Gasperini che Zinedine Zidane, nelle conferenze stampa della vigilia, hanno ricordato la comune militanza alla Juventus, l’uno nei panni di allenatore della Primavera, l’altro di fantasista della prima squadra. Il transalpino, però, nella sfida in programma stasera (mercoledì 24 febbraio) al Gewiss Stadium, dovrà sopperire a numerose assenze, con Sergio Ramos, Benzema, Marcelo, Carvajal, Hazard, Valverde e Rodrygo fuori dalla lista dei convocati.

Dove vedere la partita

Il match tra Atalanta e Real Madrid, in programma alle ore 21 di stasera, sarà trasmesso in diretta esclusiva su Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, 472 e 482 del digitale terrestre) e Sky Sport (252 del satellite), oltre che sulle piattaforme streaming SkyGo e NowTv.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy