In uscitaMusicaPrimo piano

Nicolò Carnesi lancia “Virtuale”: un videogioco per ascoltare il brano

Virtuale sarà disponibile a partire da domani, venerdì 26 febbraio

Esce venerdì 26 febbraio Virtuale, il nuovo singolo di Nicolò Carnesi. Tra le penne più ispirate della nuova scena cantautorale, Carnesi consegna ancora una volta un brano che fotografa la realtà attuale, le sue contraddizioni e i suoi perché. E lo fa giocando proprio con la paradossalità del nostro presente. Esclusivamente attraverso il completamento di un videogame ispirato al brano, infatti, il pubblico potrà sbloccare l’accesso all’ascolto in anteprima del singolo. Un’operazione inusuale che conferma l’originalità di questo artista.

Virtuale fa da apripista al prossimo lavoro di inediti dell’artista siciliano, che segue il precedente album Ho bisogno di dirti domani (2019). L’ultimo disco ha confermato Carnesi come uno degli autori più brillanti della propria generazione, grazie al suo talento compositivo e stilistico ormai riconoscibile.

Nicolò Carnesi racconta come è nato Virtuale

«Virtuale rappresenta una personale chiave di lettura del periodo di pandemia spiega Carnesiquando la clausura forzata ci ha avulsi dalla realtà, rendendoci sempre più dipendenti dalle esperienze a distanza, virtuali per l’appunto. Considero la canzone uno sfogo, un modo per esorcizzare la nuova routine dei concerti in streaming, delle fake news, del cibo da asporto e dei continui numeri senza volto. Il nostro centro di gravità è diventato astratto, destabilizzato e periferico».

«Così il videogame in anteprima al brano, si propone come paradigma ironico di tutto questo. Esaspera il concetto e lo rende ancor più chiaro, il mio alter ego virtuale prende vita in una sorta di paradosso tra le parti. La musica sta tra i due mondi, fa da collante: oggi suono sul palco di un videogame, sullo schermo di uno smartphone, ma con la speranza di tornare presto sui palchi veri, abbandonando finzione e distanza».

Nicolò Carnesi dall’esordio al nuovo singolo

Fa parlare di sé fin dal suo esordio, poco più che ventenne, nel 2012. Di origine palermitana, in poco tempo attira le attenzioni di addetti ai lavori, stampa, musicisti affermati, discografici. Fino a ottenere un contratto come autore per Warner Chappell, per la sua incredibile capacità comunicativa e un approccio ironico, personalissimo e disincantato alla quotidianità.

Canesi è autore di canzoni dai testi acuti, sottili e cinici che viaggiano su sonorità elettroacustiche influenzate dalla tradizione italiana e dal british pop degli anni ’80. Ha esordito con un album dalle molte sfaccettature, proponendosi ora come cantautore nella tradizione nazionale, ora come funambolico creatore di brani di blues elettronico, ora come autore lirico e contemporaneo. Tra le molteplici collaborazioni del cantautore, si citano quelle con Brunori SAS, Lo Stato Sociale, Dente, Dimartino, Luci della Centrale elettrica, Appino (The Zen Circus).

Back to top button
Privacy