FoodLifestyle & Glamour

Le ricette degli italiani all’estero: il tortano napoletano in versione cinese

La cucina Italiana non ha confini

La cucina italiana nel mondo: come sostituire con ingredienti locali quando non sono reperibili quelli della tradizione? Rosalba, una napoletana che vive nella Repubblica Cinese, da Hong Kong ci invia la sua modifica alla ricetta del tortano!

Gli italiani all’estero stretti attorno a una ricetta

Gli italiani nel modo fanno parte di grandi comunità che si stringono in torno a vari interessi comuni. Nei miei viaggi all’estero mi è spesso capitato di incontrarne tanti, fermarmi a parlare con loro dello stile di vita in quel paese è stato molto interessante. Dopo aver elencato i lati positivi del non vivere in Italia, si passa a cosa si vorrebbe portare dall’Italia in quel paese! Nella top five della classifica dei desideri c’è la tavola, il buon cibo e gli ingredienti originali delle ricette. Ma stiamo parlando di comunità, detta in modo esterofilo di “community” internazionale che attraverso lo scambio di ricette riesce a mantenere il legame con la terra Italia.

La comunità di ricette italiane The Social Sauce

Per caso mi sono imbattuta in una di queste community on line del food che si chiama The Social Sauce. Una realtà giovane, nata per gioco, pensata da due ragazze italiane Alessandra e Chiara appassionate di cucina, esplosa durante il lock-down. La comunità ogni giorno, attraverso i canali social, posta foto e ricette delle autrici che tra di loro non si conoscono per nome ma per nick name! In The Social Sauce, Alessandra e Chiara diventano “Cucchiaio di Legno” e “Schiumarola Felice”, un mood molto carino per il richiamo alle ricette in cucina.

Rosalba alias Sfogliatella

Ho visto ricette provenienti dall’Australia, dagli Usa, dal Canada, dall’Europa, e di seguito vi andrò a parlare di una ricetta di “Sfogliatella” è questo il nick di Rosalba una napoletana che vive a Hong Kong. La passione per la cucina italiana non è stata ostacolata dalla difficoltà di reperire ingredienti particolari, e così lei ha modificato ricette originali, sostituendo ingredienti tradizionali con elementi locali.

Nella sua ricetta del tortano rimpiazza lo strutto di maiale, impossibile da reperire in Cina, con il semplice burro, il provolone piccante con un formaggio spagnolo manchego. Il risultato è un tradizionale piatto italiano alleggerito e portato in tavola anche nella parte orientale del nostro pianeta. Fantastico!

Sfogliatella dice di lei: “ho 39 anni, Sono originaria di un piccolo paese in provincia di Salerno. Vivo  ad Hong Kong e sono un’appassionata di cibo. Definisco cucinare la mia sessione di yoga giornaliera in quanto mi rilassa tanto. Ho lasciato l’Italia nel 2008 e ho vissuto 8 anni a Londra, 2 anni a New York e ora sono ad Hong Kong da circa 3 anni” 

“Quando si è lontani dall’Italia la prima cosa di cui si sente la mancanza è proprio il cibo. Ricordo la sensazione di piacere provata nel mangiare i pomodori di mia nonna dopo 8 mesi in Inghilterra. Per fortuna con gli anni trovare ottimo cibo e prodotti di qualità italiana è diventato più facile, ma le mie valigie al ritorno ad Hong Long sono piene di cibo lo stesso! Mi piace andare alla scoperta di piccole perle gastronomiche Italiane e portarle con me ad Hong Kong. Spesso, abitando all’estero,  anche trovando gli ingredienti italiani, si deve ricorrere alla fantasia per ovviare ai costi stratosferici dei prodotti o alla loro mancanza proprio quando ti servono”.  

Ricetta del tortano napoletano made in Hong Kong

Ingredineti per l’impasto: farina manitoba 500gr, acqua 300gr da aggiungere poco alla volta  (quando è umido ne occorre meno),lievito madre in polvere 8/10 grammi o cubetto di lievito secco, olio di oliva 50gr, burro 70 grammi (In sostituzione di 100 gr di strutto), zucchero 1 cucchiaino, sale 12gr, pepe macinato fresco q.b, pecorino/ manchego stagionato grattugiato 50gr

Ripieno: 500 gr di salumi e formaggi misti a piacere o meglio quello che si riesce a trovare (mortadella, salame preferibilmente Napoli ma difficile da trovare e che si può sostituire con altro salame simile, pancetta, prosciutto cotto, provolone piccante e dolce) Spesso sostituisco il provolone piccante con del buon manchego spagnolo stagionato per ricreare quel sapore pungente del provolone, 3 uova sode a spicchi

Procedimento

Preparare l’impasto: In una ciotola o planetaria mettete la farina aggiungere il burro tagliato a cubetti e precedentemente lasciato fuori dal frigo, il formaggio pecorino grattugiato o manchego, l’olio ed il pepe, impastare fino ad incorporare gli ingredienti. A questo punto aggiungete il sale, lo zucchero ed il lievito. Se usate lievito in cubetto scioglietelo con dell’acqua a parte. Pian piano aggiungere l’acqua a temperatura ambiente. Nel frattempo tagliate i salumi e formaggi e metterli da parte, insieme alle uova sode a spicchi.

Stendete l’impasto su un piano di silicone, altrimenti sulla pellicola, facendo un rettangolo con il matterello e la farina, questa operazione non è difficoltosa l’impasto maneggevole anche se morbido, ricoprire con il ripieno.

Arrotolare e sistemare in uno stampo per ciambella da 26/28 oleato. Far lievitare per circa 2/3 ore minimo ed infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Ricordate che I tempi di lievitazione variano in base alla temperatura dell’ambiente e al tipo di lievito utilizzato. Potete infornare il tortano quando sarà raddoppiato.

Dalla foto del tortano trovo la ricetta tradizionale, con rivisitazione orientale, di Sfogliatella molto gustosa! Proveró a realizzarla. P.S. mi sono iscritta anche io alla commuity The Social Sauce e il mio nick è Pizza Margherita!

 

Back to top button
Privacy