ExclusivePrimo piano

Milano Fashion Week 2021: Alessandro Enriquez presenta Festa la collezione Autunno/Inverno 2021/2022

Moda, danza e colori italiani: dalla tradizione napoletana ai ballerini del Teatro alla Scala

Che cos’è la moda, se non un mix di creatività, fantasia, tendenze, ispirazioni oniriche e suggestive? Il senso della moda per l’eclettico stilista Alessandro Enriquez, nella collezione Autunno/Inverno 2021/2022, è davvero a dir poco esplosivo. Il designer amalgama le étoile del balletto classico, il ricordo di Elio Fiorucci, Raffaella Carrà e le donne del Club dell’uncinetto. In una collezione che si chiama Festa e che non potrebbe avere nome più ideale.

Una festa di colori e gesti tipici italiani. Ma anche di abbracci e baci, che rimandano alla quotidianità di un tempo che sembra ormai lontano. Spunti letterari e cinematografici che fanno nuovamente sognare. Ricordi e simbologie care alla nostra memoria che rivivono sugli abiti e sulle stampe dai colori vitaminici tanto cari allo stilista. Non mancano poi le feste religiose, le operette di danza classica, sotto cieli estivi orlati di luminarie e le cene su tavole imbandite che raccontano il nuovo convivio di Alessandro.

Alessandro Enriquez la collezione Autunno/Inverno 2021/2022: un omaggio alla danza con i ballerini del Teatro alla Scala e all’Italia

Dall’archivio fotografico romano Farabola arrivano immagini inedite di attori e attrici protagonisti della Hollywood sul Tevere, che Enriquez, con interventi illustrati, rielabora per il “manifesto” di un nuovo film ideale: Raffaella Carrà, Alain Delon, Dalidà e Amanda Lear sono i soggetti che il giovane stilista immagina di coinvolgere nella sua tanto desiderata festa d’inverno. Love Therapy, lo storico brand creato da Elio Fiorucci e capitanato da Floria Fiorucci, affida ad Alessandro una declinazione contemporanea dei disegni DNA del brand: nanetti, cerbiatti ed emoji diventano italiani grazie al tocco tricolore dello stilista. Il designer celebra i colori con i ballerini più bravi d’Italia. Il tutto avviene tra un’arabesque e una charlotte alle fragole per una cena pop dai toni felliniani immersa in una location segreta. Il set è  El Porteno Prohibido di Milano, il ristorante argentino dedicato alla danza. Una tavola, una tovaglia stellata, qualche dolce, qualche oggetto irriverente di Seletti, alcuni piatti di Richard Ginori. Questi sono gli ingredienti della collezione Alessandro Enriquez Autunno/Inverno 2021/2022, con i quali il creativo vuol farci sognare.
Ospiti d’onore, étoile, primi ballerini, solisti e ballerini del corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano. Ed è proprio con loro che Alessandro festeggia l’amore con un menù italiano, dal sapore anni Ottanta, Novanta. Dalla tradizione napoletana, i classici casatielli e danubi in versione vegana di Ciccio Pizza, le empanadas di verdure del Porteno Prohibido. Si arriva poi ai budini di Marco Assaggia, ai torroni e cassate della pasticceria siciliana Prestipino di Catania e alla torta stellata alle rose di Matias Perdomo. Mille bollicine per un cincin memorabile con il prosecco Riccadonna che quest’anno compie cento anni e che Alessandro sceglie per brindare ad un nuovo inizio.

Il designer celebra la nuova collezione attraverso una festa di colori, letteratura e gesti tipici italiani

Il capolavoro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa ll Gattopardo, diretto da Luchino Visconti, risuona attraverso Alessandro Enriquez nella collezione Autunno/Inverno 2021/2022. Ma anche  l’indimenticabile scena del ballo tra Claudia Cardinale e Alain Delon. Il racconto di una Sicilia di antico sfarzo, rivive sugli abiti e sulle stampe dai colori vitaminici cari allo stilista. Alessandro riesce così a trasportare sapientemente lo spettatore in una dimensione fantastica tra supereroi e magica polvere di stelle del cinema di una volta. Non mancano poi le feste religiose, le operette di danza classica sotto cieli estivi orlati di luminarie e le cene su tavole imbandite che raccontano il nuovo convivio di Alessandro.

Le tavole apparecchiate nella collezione Alessandro Enriquez Autunno/Inverno 2021/2022 hanno un ruolo speciale nell’immaginario dello stilista e prendono forma come all’interno di scene felliniane

Un banchetto di Trimalcione in chiave contemporanea, nel quale la citazione di Ugo Tognazzi “anche a tavola i classici ce stanno bene”, calza a pennello tra le illustrazioni di personaggi bucolici e ambientazioni casalinghe in un contesto fuori dall’ordinario. Sempre presenti tra le stampe i simboli focus del brand, i cuori e i doppi cuori incoronati e aureolati. Simboli che si presentano in nuance con la nuova palette colore: verde salvia, giallo oro, rosso rubino, blu notte, rosa cipria e verde smeraldo.

In questa nuova collezione Alessandro Enriquez Autunno/Inverno 2021/2022 gli archetipi del guardaroba femminile incontrano e si fondono con le forme di quello maschile e viceversa, spezzando i confini tra i classici di genere, con l’intento di proporre una nuova visione giorno di una collezione totalmente unisex e a doppia proposta. La collezione donna questa stagione cresce presentando non solo la parte giorno, che il designer propone ad ogni sua uscita, ma anche quella legata alla sera creando così un perfetto mood festa.

Leggi anche: Alessandro Enriquez: la collezione Primavera/Estate 2021 è un omaggio all’Italia e all’amore

Elena Parmegiani

Organizzatrice d’eventi e presentatrice. Consegue la Maturità Classica e la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Inizialmente organizza gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari.Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. È consulente di eventi aziendali e privati e scrive di moda, arte e spettacolo.
Back to top button
Privacy