"
Storie e Personaggi

La Sapienza di Roma, università da record: prima al mondo per gli studi classici

Superata anche Oxford nella classifica del QS World University Rankings

In fondo, se ci pensate, è bello e giusto così. L’Università di Roma La Sapienza è il migliore ateneo al mondo per “Studi Classici e Storia Antica”. Supera anche la mitica Oxford che scivola al secondo posto. Non solo: le università italiane hanno conseguito in questo anno eccellenti risultati nel campo della ricerca sul Covid-19. L’Italia è riconosciuta come uno dei 5 migliori Paesi a livello planetario per la produzione di ricerca scientifica relativa al Covid. Numeri e classifiche emergono dall’undicesima edizione dei QS World University Rankings by Subject. Inaugurati nel 2004, i QS World sono cresciuti nel corso del tempo come una delle fonti di dati comparativi sulle performance universitarie più popolari in assoluto.

Studi umanistici: 8 atenei al top

Sul fronte degli studi umanistici nel complesso, otto delle 50 migliori istituzioni al mondo per lo studio di classici e storia antica sono italiane. Solo gli Stati Uniti hanno più università (12) nella top-50 in questa materia. E tra le prime 50 al mondo per Scienze politiche figura la Luiss, che guadagna 90 posizioni in classifica. “I risultati raggiunti dall’Italia quest’anno dimostrano che, oltre ad offrire un’istruzione di prim’ordine a livello mondiale in materie storicamente presenti nei curriculum universitari, le università italiane hanno saputo affrontare magistralmente anche le urgenti sfide contemporanee”, commenta Ben Sowter, Vice-Presidente della divisone Professional Services a QS.

Medicina e Informatica, risultati differenti

Sul fronte delle scienze, contrariamente a quanto detto per gli studi classici, le cose non vanno altrettanto bene. Due università italiane si collocano tra le prime 100 per gli studi di Medicina, mentre solo un’istituzione italiana figura fra le top 50 per l’informatica (il Politecnico di Milano, al 44º posto). Nessuna università italiana appare tra le prime 50 per Scienze Biologiche, Chimica, Scienze Ambientali e Matematica.

Il significato di queste graduatorie

“Le classifiche hanno evidenziato delle aree che i leader dell’istruzione superiore italiana devono migliorare per assicurarsi che le università siano preparate a guidare gli studenti e la società nel futuro”, dichiara Ben Sowter. Nelle 51 classifiche per materia stilate da QS, l’università leader in Italia è il Politecnico di Milano, con sette dei suoi programmi classificati tra i migliori 50 al mondo. Le punte di diamante sono Arte, Design e Architettura.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy