Showbiz

Harry e Meghan da Oprah, terremoto sulla famiglia reale: «Razzismo verso Archie. Non avevo più passaporto, patente e chiavi»

Avevano promesso delle verità sconvolgenti e così è stato

L’intervista era stata annunciata fin dal principio come un terremoto che avrebbe incrinato il castello di sabbia della Royal Family. Harry e Meghan hanno davvero vuotato il sacco, e hanno scelto Oprah Winfrey per raccontare tutte le verità più insospettabili della loro ormai ex vita da Duchi di Sussex.

Rivelazioni sconvolgenti e perfino oltre le aspettative, quelle rilasciate da Harry e Meghan durante l’intervista concessa a Oprah. La più inaspettata, probabilmente, riguarda proprio il matrimonio reale, che in realtà così esclusivo non è stato. I due ex Duchi di Sussex hanno infatti confessato che in realtà erano convolati a nozze ben tre giorni prima la cerimonia ufficiale andata in onda in mondovisione dal Castello di Windsor. “Quello era lo spettacolo per il mondo. Noi volevamo il nostro momento”, hanno spiegato nell’intervista, raccontando che la vera cerimonia era avvenuta in segreto, senza invitati e alla sola presenza dell’Arcivescovo di Canterbury. Solo i due sposi e il celebrante, dunque, in privato nel cortile di casa.

Harry e Meghan Markle confessano l’ostilità ricevuta da parte della Royal Family

Non son stati certo i fiori d’arancio – tantomeno quelli segreti – ad appianare le divergenze tra la coppia e la famiglia reale. Nell’intervista Harry e Meghan hanno in qualche modo confermato che, almeno stavolta, i tabloid avevano centrato nel segno. Tra Markle e la famiglia di suo marito non correva buon sangue, anzi. Meghan ha raccontato proprio il litigio furioso avuto con Kate in occasione del suo matrimonio con Harry e a causa del vestito di Charlotte, la seconda figlia della Duchessa di Cambridge.

Quello su cui i giornali avevano preso un abbaglio, però, era il ruolo giocato dalle due Duchesse nella discussione. “I giornali mi accusarono di aver fatto piangere mia cognata Kate – ha spiegato Meghan – ma in realtà fu il contrario. Fui io a piangere, e lei si scusò perfino, mandandomi fiori e un biglietto. Peccato, però, quando quella brutta storia venne fuori, non la smentì mai e avrebbe potuto”.

L’ex coppia reale non ha nascosto il rammarico, la delusione e il dolore, soprattutto per quanto riguarda Harry, che ha ammesso d’essere ormai ai ferri corti con la sua famiglia: Mio padre non risponde più alle mie telefonate. Sono deluso perché lui sa cosa si prova. Con William ci sentiamo poco. Mio padre e mio fratello non potranno mai liberarsi”. Ma perché tanta ostilità? Probabilmente la risposta più plausibile è arrivata proprio (finalmente) in questa sconvolgente intervista:Tutti erano disposti a mentire pur di proteggere a spese di Meghan tutti gli altri membri della famiglia”.

La verità sul “divorzio” dalla Royal Family

Se in una famiglia più ordinaria la nascita di un figlio/nipote spesso tende a fare da collante, così non è stato per quella del piccolo Archie. L’arrivo del primogenito di Harry e Meghan non ha fatto che inasprire i conflitti con il resto della famiglia. Ed è qui che Markle ha sganciato la vera bomba di fronte ad Oprah, arrivando a parlare di razzismo: “Nei mesi in cui ero incinta del mio primo bambino ci dissero che non gli sarebbe spettato nessun titolo né garantita la sicurezza. Mi dissero ‘non sappiamo quanto sarà scura la sua pelle’”.

Questo fu uno dei motivi che spinsero Meghan in un vortice fatto di paure e depressione, tanto da farle meditare il suicidio. Non solo per l’atteggiamento razzista verso il figlio che portava in grembo, e che anzi avrebbe dovuto essere accolto con amore dalla famiglia, ma anche per la sensazione di vivere sempre più in una gabbia. “Quando ho capito di volermi uccidere ho chiesto aiuto, fatemi andare in ospedale. Non me lo permisero. Non avevo più il passaporto, la patente, le chiavi”. Solo il sostegno del marito ha permesso a Meghan di salvarsi. Harry ha deciso per il benessere di entrambi di trasferirsi negli Stati Uniti e di rinunciare agli impegni di corte. La Royal Family non ha approvato questa scelta, ma il principe sostiene di averlo fatto anche per evitare che si ripetesse la tragedia della madre, Lady Diana. Che, secondo lui, “sarebbe molto arrabbiata e triste per come è andata a finire, ma vorrebbe che fossimo felici”.

Harry e Meghan Markle: la felicità per loro esiste, ma lontano da Buckingham Palace

Oggi Harry e Meghan si sono dichiarati sereni di fronte alle telecamere di Oprah. Ma la loro felicità è possibile solo lontani da Buckingham Palace. Se lo scotto da pagare, soprattutto per Harry, è il silenzio punitivo da parte della sua famiglia e l’isolamento, forse, non è più un problema loro. Così come non sembra esserlo quello di mantenere segrete le dinamiche di omertà e battaglie intestine alla Famiglia: “Se ci avessero sostenuto non saremmo andati via”. Ora i due vivono in California e stanno cercando di trovare la loro strada. Anche perché la regina Elisabetta II, per la quale hanno espresso solo parole positive, ha tagliato loro i sostegni economici e privato Harry dei titoli militari. Ad oggi la coppia vive degli introiti che ottiene da Netflix e Spotify. Intanto Meghan Markle si gode la sua seconda gravidanza. E ha rivelato il sesso del suo futuro bambino: “Sarà una femmina e nascerà in estate”. Gli ex Duchi di Sussex hanno concluso: “Il tempo sana ogni cosa. È il nostro inizio, un miracolo, Meglio di qualunque favola”.

Back to top button
Privacy