Astice per la festa del papà: una ricetta da fargli leccare i baffi anche se non li ha

Festa del papà 2021 come sorprendere con un piatto unico, di pesce, al quale non potrà resistere e vi chiederà il bis!

Quest’anno la festa del papà 2021 sarà di venerdì, 19 marzo,  e il pesce e la pasta ci vengono in soccorso come spunto per un’ottima ricetta: linguine all’astice. Siamo nel periodo che precede la Pasqua ed è solito per i cattolici osservare attenzione ai cibi che si mangiano e  non cucinare piatti a base di carne il venerdì. Dunque siamo nella regola!

Astice

L’astice fa parte della famiglia dei decapodi, si presenta come un gambero gigante di colore marroncino che muta in rosso e arancione con la cottura. Il suo habitat sono i fondali profondi e rocciosi. Si trovano nel Mediterraneo ma anche in America del Nord. Famosi sono gli astici del Maine negli Stati Uniti, dove sono talmente diffusi che chiedere un piatto con l’astice è come chiedere delle patatine fritte! Io trovo che l’astice americano abbia un carapace piú morbido e facilmente intaccabile ma le sue carni risultano meno saporite del suo parente che vive nel Mar Mediterraneo.

Linguine all’astice con pomodorini

La pasta è sempre la mia preferita, dunque vi consiglio questa ricetta anche come piatto unico e veloce, con tanto sapore di mare e colore, direi perfetto per la festa del papà! Come formato della pasta prediligetela lunga e ruvida, la lunghezza di servirà per avvolgerla in nodi e impiattare mentre la ruvidità catturerà meglio il sugo che andrete a cuocere.

Ricetta per 4 persone:

Ingredienti: 500 g linguine, 2 astici del complessivo peso di circa 1 kg, uno spicchio di aglio, pomodorini datterino, vino bianco, sale e olio evo. Consiglio: quando comprate gli astici fateveli tagliare in due parti e chiedete al pescivendolo di schiacciare le 4 chele. Vi eviterete una fatica a casa e ne guadagnerete in tempo per la preparazione.

Esecuzione: prendete la vostra solita ampia e alta padella antiaderente, un fondo di olio evo e uno spicchio di aglio, fate soffriggere con i pomodorini. La fiamma deve essere alta, per chi ha induzione potenza 7. Io ho appena cambiato la mia cucina e l’induzione sta diventando una scoperta ogni giorno! Appena i pomodorini si saranno ammorbiditi adagiate le 4 parti degli astici con la crosta sul fondo padella, coprite con coperchio di vetro i modo da poter controllare la cottura e girate a cottura. Unite uno spruzzo di vino bianco e fate sfumare senza coperchio.

Nel frattempo cuocete la vostra pasta, 2 minuti in meno rispetto alle indicazioni della confezione. La pasta deve essere molto al dente così da spadellarla insieme al sugo di astice, se vi risulta un po’ secco aggiungete un cucchiaio acqua cottura. Aiutatevi con le pinze da cucina e un cucchiaio e create dei gomitoli di pasta, prendete un piatto piano dove accanto alla pasta potrete disporre il mezzo astice e la sua chela. Vedrete che figurone. Io ve lo confesso… non attendo la festa del papà! per cucinare l’astice vado di corsa a prenderlo dal io pescivendolo e lo preparo subito!

Exit mobile version