CinemaPrimo piano

Pedro Almodóvar affascinato da Anya Taylor-Joy: presto un film con la Regina degli scacchi?

Dopo Penélope Cruz, Pedro Almodóvar ha trovato la sua nuova musa in Anya Taylor-Joy?

Pedro Almodóvar e Anya Taylor-Joy, due mondi diversi a confronto. Da una parte abbiamo, infatti, uno dei registi spagnoli più famosi, simbolo del cinema iberico nel mondo. Dall’altra, invece, una tra le attrici più quotate del momento che, grazie alla sua magnetica Regina degli scacchi, ha da poco vinto il Golden Globe. E se queste due dimensioni si incontrassero? Ma perché, soprattutto, ci stiamo ponendo questa domanda? La risposta è semplice: pare infatti che entrambi abbiano espresso reciproco desiderio di incontrarsi. Che Pedro Almodóvar abbia dunque trovato una nuova Musa, oltre l’intramontabile Penélope Cruz?

Pedro Almodóvar su Anya Taylor-Joy: “Mi metterò in contatto con lei

Impegnato con i lavori di Madres Paralelas, pellicola che lo vedrà ricongiungersi con la sua Musa per eccellenza, Pedro Almodóvar è già improntato al futuro. Il regista spagnolo, Premio Oscar nel 2003 nella categoria Miglior sceneggiatura originale per Parla con lei, starebbe pensando al prossimo progetto. E, per far ciò, pare sia intenzionato a reclutare uno dei volti del momento, apprezzato sia dal pubblico che dalla critica: Anya Taylor-Joy.

Durante una recente intervista, infatti, il regista iberico ha affermato di aver ceduto allo streaming. Dopo le posizioni prese contro la fruizione personale da casa, l’autore ha fatto mea culpa, ammettendo di essersi dovuto necessariamente abituare alla situazione per cause di forza maggiore. “La verità è che lo streaming ha riempito un vuoto che si è creato dentro di me quando non sono più potuto andare al cinema“- ha difatti dichiarato Pedro Almodóvar, rimarcando l’importanza della sala.

L’autore ha poi proseguito con l’intervista, parlando del fenomeno della serialità televisiva. Pur non essendo un grande fan, ha ammesso di averne recuperate alcune, tra cui l’ultima che, a detta sua, ha catturato la sua attenzione. Stiamo parlando proprio de La Regina degli scacchi, incentrata sull’ipnotica Beth Harmon, aspirante grande maestro interpretata da Anya Taylor-Joy. “L’ultima che ho visto e che mi è piaciuta molto è La regina degli scacchi.”- ha infatti ammesso Pedro Almodóvar, dopo aver precisato di non apprezzare particolarmente le serie – “Adoro l’attrice, ho letto in un’intervista che vorrebbe lavorare con me e la mia risposta è sì. Mi metterò in contatto con lei per dirle assolutamente sì perché per me ha un aspetto molto interessante. Potrebbe interpretare migliaia di personaggi diversi e poi è una bravissima attrice“.

Sguardo magnetico, volto dai lineamenti atipici, Anya Taylor-Joy è sicuramente dotata di un viso tra i più riconoscibili tutt’ora in circolazione. E, in effetti, Pedro Almodóvar è costantemente alla ricerca di quelle peculiarità che rendono un aspetto unico. L’attrice 24enne ha inoltre dimostrato un grande talento, che l’ha portata a trionfare nel corso dell’ultima edizione dei Golden Globes. Insomma, le premesse affinché l’incontro fatidico avvenga ci sono tutte.

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button