Editoriale del Direttore

Cari lettori vi presento la copertina di VelvetMag di Marzo 2021

Come ogni mese, la copertina di VelvetMag raccontata dal Direttore

Care lettrici e cari lettori,
andiamo a scoprire insieme, come ogni mese, la copertina di VelvetMag notizia per notizia…

Marzo Maneskin Sanremo

1. – I Maneskin sono i vincitori di Sanremo 2021

Maneskin hanno vinto la 71esima edizione del Festival di Sanremo. La proclamazione, avvenuta poco dopo le 2 di notte, ha colto di sorpresa tutti coloro che, stoici, hanno resistito ad una maratona musicale durata più di quattro ore. Dopo l’annuncio della classifica generale, frutto dei risultati del televoto, il cerchio dei possibili vincitori si era ristretto esclusivamente a tre artisti. Questi erano i già citati Maneskin, il duo composto da Francesca Michielin e Fedez ed il grande favorito Ermal Meta. A questo punto le giurie hanno avuto modo di esprimere nuovamente la propria preferenza, decretando la vittoria finale del gruppo rock originario di Roma. Sul profilo Instagram della band, pochi minuti dopo la proclamazione, è apparso un selfie dei quattro musicisti. Nelle loro mani il celebre trofeo che ogni anno viene consegnato ai vincitori, cioè il Leone d’oro. La didascalia della foto postata dai Maneskin è tanto semplice quanto efficace: “Abbiamo fatto la rivoluzione”. Come dargli torto: il loro giovane rock, arrogante quanto basta ma stilisticamente ineccepibile, ha avuto la meglio su pezzi considerabili certamente più tradizionali per la kermesse.

Successivamente al secondo posto ottenuto ad X Factor 2017, i Maneskin hanno avuto modo di affermarsi nel panorama musicale italiano. Parliamo infatti di una delle band più fresche ed intraprendenti del nostro paese. Dopo la consacrazione ufficiale avvenuta ieri al Festival di Sanremo, la band si candida a diventare il simbolo della ripartenza italiana in un periodo complicato come quello che stiamo vivendo. I Maneskin hanno dedicato la vittoria al Festival a chi ha sempre sostenuto il percorso della band, allo staff di lavoratori che li circonda e, ovviamente alle loro famiglie. Partiti dalla periferia romana e dalle esibizioni in strada, i Maneskin rappresenteranno l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest. Il concorso internazionale si terrà nella cornice di Rotterdam durante il prossimo mese di maggio. Come si dice in questi casi: ad maiora

2. – Sex and the City il ritorno dopo 17 anni, ma senza Samantha

Ormai la notizia è ufficiale e gli spoiler sono all’ordine del giorno: Sex and the City tornerà sul piccolo schermo con una nuova stagione, a distanza di 17 anni dall’ultima puntata. Nelle ultime ore Sarah Jessica Parker ha annunciato un nuovo indizio: nel reboot si parlerà anche del Covid. Sex and the City torna con Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon e Kristin Davis nei panni, rispettivamente, di Carrie Bradshaw, Miranda Hobbes e Charlotte York. Grande assente al revival Kim Cattral, la sfrontata Samantha Jones, uno dei capisaldi dell’intera serie. E anche di questo si è parlato parecchio. Nel frattempo Sarah Jessica Parker ha anticipato che il reboot non tralascerà la pandemia: nella nuova stagione si parlerà anche del Covid. Sarà una parte ovvia della sceneggiatura» ha raccontato la star a Vanity Fair Usa. In che modo verrà incluso nella storia non è stato ancora specificato, ma è piuttosto facile da immaginare. Le grandi protagoniste dello storico show vivono a New York e, ambientando il reboot nel periodo storico attuale, sarà inevitabile trattare la pandemia. Probabilmente anche Sex and the City si interrogherà su «come cambiano le relazioni quando spariscono gli amici? Sono sicura che gli autori prenderanno in considerazione tutte le possibilità», suggerisce la protagonista. E non escludiamo di vedere sullo schermo anche mascherine d’haute couture e gel igienizzanti rosa shocking.

Stando ai rumors, un cachet da capogiro di Sarah Jessica Parker, l’atteggiamento dominante sul set e un eco fuori controllo sarebbero i motivi a monte di un’ostilità e una sofferenza covata nel corso degli anni. Non a caso, l’ha detto e l’ha fatto: Samantha non ci sarà nel sequel di Sex and the City. E mentre l’attrice di Carrie si è spesa in commenti e dediche affettuose, di nuovo, da parte di Kim-Samantha silenzio stampa. Resta un’emblematica dichiarazione rilasciata nel 2017 in un’intervista con Piers Morgan: «Forse potrebbero trasformarla in una Samantha Jones afroamericana o in una Samantha Jones ispanica».

3. – Milly Carlucci: «Gli ingredienti segreti del Cantante Mascherato» [INTERVISTA ESCLUSIVA]

Che non era facile condurre un programma in diretta durante una pandemia, Milly Carlucci l’aveva già capito durante l’ultima edizione di “Ballando con le Stelle”, funestata dai tamponi positivi dei partecipanti al programma, tra tecnici e ballerini, un giorno sì e l’altro pure. Ma questo non ha minimamente scoraggiato la Signora di RaiUno che è tornata il venerdì sera sulla prima rete nazionale con la seconda edizione de “Il Cantante Mascherato”. Anche in questo caso c’è stato più di un “intoppo”, dovuto non solo al virus ma anche alle “maschere” che letteralmente ricoprono i vari cantanti. Spesso delle vere e proprie “strutture” che servono a “inglobare” l’artista, o gli artisti, e a non lasciar trapelare il minimo indizio. Ne sanno qualcosa i Ricchi e Poveri, in quattro dentro il “Baby Alieno”. Hanno abbandonato la competizione perché purtroppo, lì dentro, non riuscivano a respirare. Anche la struttura del “pupazzo” ha ceduto durante la performance. Milly Carlucci non ha dato peso più di tanto agli  “incidenti di percorso”. Lei, anche senza maschera, è una “tigre” del piccolo schermo che sa far fronte a qualsiasi inconveniente con una battuta pronta e un rassicurante sorriso.

“In effetti i problemi non sono mancati. Tra Covid e calore all’interno delle maschere”, ha raccontato la presentatrice a VelvetMag. “Ma è un periodo difficile per tutti. Realizzare una produzione con l’emergenza in atto è complicato. Siamo sottoposti a tamponi ogni tre giorni e ogni tanto spunta fuori un caso di positività. Sono soprattutto i diversi casi di falsa positività a creare più problemi perché bloccano tutto, ci costringono a ripartire in corsa. Chiaramente sono imprevisti da mettere in conto, la priorità è la salute di tutti e il rispetto delle regole”.

4. – Ottavio Missoni a 100 anni dalla nascita il nuovo allestimento al MA*GA

L’indimenticabile stilista italiano Ottavio Missoni avrebbe compiuto cento anni lo scorso 11 febbraio 2021. Il museo MA*GA di Gallarate, in provincia di Varese, luogo in cui con la moglie Rosita aveva dato vita al suo impero di moda, rende omaggio al designer con un tributo speciale grazie al nuovo allestimento della “Sala Arazzi Ottavio Missoni”. Nel 2015 il museo dedicò alla Maison un’ampia antologica con una mostra su Ottavio Missoni e ora, in collaborazione con la Fondazione Ottavio e Rosita Missoni, presenta il nuovo allestimento della sezione, divenuta parte permanente della collezione.  La figura di Ottavio Missioni è quella di un uomo davvero singolare. Non solo uno stilista ma anche atleta di successo. La passione per lo sport gli fece vincere nel 1948 le Olimpiadi di Londra nella finale dei 400 metri a ostacoli. La storia di questa grande avventura è raccontata al Museo MA*GA di Gallarate insieme ad alcune testimonianze sulla prima mostra del famoso stilista. Una mostra su Ottavio Missoni infatti ebbe luogo a Venezia negli anni Settanta alla Galleria Il Naviglio. Ottavio Missoni nasce nel 1921 a Ragusa di Dalmazia in Croazia. A soli sei anni si trasferisce con la famiglia a Zara oggi in Croazia, dove rimane fino a quando compie vent’anni di età. Nel 1953 si sposa con Rosita Jelmini, la cui famiglia possiede una fabbrica di tessuti in provincia di Varese.

5. – Tommaso Zorzi vince il Grande Fratello Vip 5

Il pubblico ha decretato il vincitore della quinta edizione del Grande Fratello Vip: TOMMASO ZORZI. Dopo quasi 6 mesi nella casa più spiata d’Italia, attraverso il televoto da casa il pubblico ha deciso che è lui a meritare il montepremi da 100 mila euro e il diritto di salire sul podio di questa edizione lunga e appassionante. Secondo le previsioni dei bookmakers il vincitore più quotato era proprio Tommaso Zorzi, vicinissimo a Dayane Mello. La battaglia è stata avvincente fino all’ultimo. Pochi si aspettavano una finale del Grande Fratello Vip tanto combattuta tutta al maschile. Se Tommaso Zorzi ha rappresentato il favorito del pubblico per lungo tempo, infatti, Pierpaolo Pretelli si è fatto strada poco alla volta nel cuore del pubblico.

Buona lettura per questo e molto altro su www.velvetmag.it

Sara Zuccari

Back to top button
Privacy