Sport

Calcio, a Gasperini la Panchina d’Oro. Olimpiadi Milano-Cortina 2026: svelato il logo

Votazioni e scelte fatte online a causa delle restrizioni anti Covid

È Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta dei miracoli, ad aver vinto per la seconda volta consecutiva la Panchina d’oro. Si tratta del riconoscimento al miglior tecnico del calcio di Serie A, in questo caso  per la stagione 2019/20.

La premiazione dopo il voto online

Per la prima volta, a causa delle restrizioni per la pandemia da Covid, non è stato possibile celebrare la vittoria con la consueta cerimonia nel centro federale di Coverciano. I rappresentanti dell’AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio) e il presidente del settore tecnico della Figc Demetrio Albertini hanno consegnato a Gasperini il riconoscimento – assegnato dopo la votazione che si è tenuta in via telematica – direttamente al centro sportivo Bortolotti di Zingonia. Cioè nel luogo dove si allena l’Atalanta. Con due Panchine d’oro nel proprio palmares personale, il Gasp raggiunge nell’albo d’oro Marcello Lippi, Alberto Zaccheroni, Cesare Prandelli e Carlo Ancelotti.

La dedica a Bergamo piegata dal Covid

A quota tre successi Antonio Conte e Fabio Capello, mentre comanda la graduatoria Massimiliano Allegri con quattro vittorie. Emozionato, Gasperini ha detto: “Dedico questa Panchina d’oro a tutta Bergamo, oltre che al mio staff e ai giocatori. È veramente una vittoria di squadra. Anche nelle difficoltà, siamo riusciti a essere una squadra ancora più unita. Abbiamo giocato pensando molto al dolore di Bergamo e delle persone che tifavano Atalanta e che ci hanno lasciato.” In passato, inoltre, Gasperini aveva anche ricevuto la Panchina d’argento come migliore allenatore della Serie B nella stagione 2006/07 (Genoa).

Olimpiadi invernali

Sul fronte dello sci ecco Futura: il logo vincitore simbolo ufficiale delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Milano-Cortina 2026. L’annuncio su Facebook, alla pagina di Milano-Cortina 2026. Per la prima volta nella storia l’emblema dei Giochi viene scelto dalle persone e dagli appassionati di sport con una votazione popolare online. Futura, simbolo color ghiaccio con i numeri 2 e 6 a rappresentare piste da sci, ha stravinto contro la concorrenza di Dado, rappresentante appunto un dado con i numeri 2 e 6 di colore rosso e verde sormontato da un fiocco di neve a richiamare il tricolore. I due simboli si erano visti  sul palco di Sanremo lo scorso 6 marzo. Li avevano mostrati gli Ambassador Federica Pellegrini e Alberto Tomba. Hanno ricevuto 871.566 voti validi provenienti dall’Italia e da altre 168 nazioni, con una partecipazione dall’estero che si approssima al 10%.

Olimpiadi Milano Cortina logo

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy