NewsPoliticaPrimo piano

Giuseppe Conte, è il giorno della verità: l’ex premier pronto a guidare i Cinque Stelle

Sui social l'annuncio della diretta di stasera dall'Assemblea M5S

Sarà stasera 1 aprile, in diretta streaming dall’Assemblea del Movimento Cinque Stelle, che sapremo tutto sul destino dell’ex premier Giuseppe Conte. Sul suo ritorno sulla scena, soprattutto. Si sa che in Italia, in una discreta fetta dell’elettorato, esiste quella che qualcuno ha definito una “nostalgia di Conte”. E oggi è ancora lui, l’ “avvocato del popolo”, uno degli uomini politici che possono vantare i più alti indici di gradimento. Pur ormai fuori dal proscenio della politica a seguito della caduta del suo governo.

Una serata decisiva

L’Assemblea del Movimento si annuncia decisiva. Dovrebbe scattare l’investitura ufficiale per Conte neo leader dei pentastellati, come indicato dal fondatore Beppe Grillo. Non mancano, tuttavia, i mal di pancia. A non tutti, fra deputati e senatori, piace l’indirizzo già preso da Conte, di una sterzata netta per una stabile alleanza di centrosinistra con il nuovo Pd guidato da Enrico Letta.

Molti italiani lo vogliono al governo

Eppure – testimonia un sondaggio Ipsos Italia per la trasmissione Di Martedì, di Giovanni Floris – dopo i primi passi dell’esperienza Draghi il 40% degli intervistati preferisce che al governo vada la coppia Conte-Letta. Mentre il 35% sceglie Matteo Salvini-Giorgia Meloni e il 25% non si esprime. “È un dato che un po’ sorprende”, ha dichiarato Nando Pagnoncelli a La7, “perché il centrodestra è avanti negli orientamenti di voto, ma Letta e Conte rappresentano una novità, per certi versi, e qualcuno teme che il duo Meloni-Salvini possa essere in forte competizione interna”.

Il gradimento per l’ex premier

Per quanto riguarda invece la fiducia nei leader, a domanda secca il 22% degli intervistati ha detto che si fida di Giuseppe Conte. Dietro di dieci punti gli esponenti del centrodestra: Giorgia Meloni (12%) e Matteo Salvini (12%). Il 10% degli intervistati ha detto invece di fidarsi di Enrico Letta. Seguono sotto il 10% Silvio Berlusconi (8%), Roberto Speranza (4%), Matteo Renzi (2%). Ipsos ha anche indagato la preferenza sui leader per i singoli schieramenti politici. Alla domanda se gli intervistati gradiscono Conte o Letta, il 39% si è espresso per il leader M5S e il 22% per il neosegretario dem. Mentre se la scelta è tra Meloni e Salvini il 28% si esprime per la leader di Fratelli d’Italia, il 23% per il leader del Carroccio.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy