Sport

Verso Qatar 2022, terza vittoria per l’Italia. Tennis: il “predestinato” Sinner in semifinale a Miami

Con un 2-0 rifilato alla Lituania gli Azzurri sono ora a punteggio pieno

Roberto Mancini mette il turbo alla Nazionale e marcia a passo spedito sul cammino delle qualificazioni al Mondiale del Qatar 2022. In cassaforte, dopo la vittoria contro l’Irlanda del Nord e la Bulgaria, anche l’ultimo match: un 2-0 (il terzo consecutivo) rifilato alla Lituania, sebbene non senza fatica.

Un risultato prezioso

Nella vittoria per 2-0 contro la Lituania è mancato lo smalto, è vero (un po’ di stanchezza per tre partite molto ravvicinate è comprensibile) ma la volontà ha portato comunque i 3 punti. Nel girone C l’Italia è adesso a punteggio pieno con 9 punti. E con record che si accumulano. Il trittico si chiude col sorriso e ora se ne riparlerà il 2 settembre prossimo. L’Italia non perde da 25 partite. Eguagliata la seconda striscia più lunga senza sconfitta nella storia della Nazionale azzurra, registrata con Marcello Lippi tra il 2004 e il 2006 – solo Vittorio Pozzo ha fatto meglio (30 gare, tra il 1935 e il 1939).

Ciro Immobile, una sicurezza

Brilla Ciro Immobile con 8 gol: ha raggiunto Daniele De Rossi al terzo posto all-time degli Azzurri per marcature nelle qualificazioni alla rassegna iridata. I primi due? Sono Luigi Riva (14 gol) e Roberto Bettega (11 gol). I segnali per ben sperare ci sono tutti. Per Mancini saranno mesi di lavoro e riflessione perché ora l’Europeo lo si potrà vivere da protagonisti.

Il gioiellino azzurro del tennis

All’Italia del calcio risponde quella della racchetta. Il giovanissimo talento azzurro Jannik Sinner, 19 anni, conquista le semifinali dell’Atp Masters 1000 di Miami (Usa). Il ragazzo che per molti ormai è un predestinato taglia lo storico traguardo superando in due set il kazako Alexander Bublik. Punteggio di 7-6 (7-5), 6-4 dopo un’ora e 42 minuti di gioco con una prova maiuscola. E alla fine, Bublik riconosce le qualità straordinarie del rivale con un eloquente “you are not human” (non sei umano). Domani, venerdì 2 aprile, Sinner tornerà in campo contro Bautista Agut che ha liquidato Daniil Medvedev in due set.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy