CronacaNewsPrimo piano

Pasqua in lockdown, come e quando assistere ai riti di Papa Francesco

Oggi 2 aprile la Via Crucis del Venerdì Santo

È trascorso un anno dalla Pasqua del Coronavirus e dalla storica preghiera di papa Francesco in piazza San Pietro a Roma (27 marzo 2020), con la quale il pontefice invocava l’intervento divino contro la pandemia. Ancora oggi, tuttavia, l’Italia e il mondo intero sono alle prese con il Covid: si avvicina dunque la seconda Pasqua in lockdown. Per il Papa significa anche riti e celebrazioni senza le folle. Lo scorso anno le messe si poterono seguire solo in tv o via streaming su Internet, quest’anno no, si può partecipare, ma nell’ambito delle note regole che la Cei ha siglato col governo italiano sulle misure di sicurezza: numero limitato di fedeli, mascherina, igiene, distanziamento ecc..

Presenza limitata di fedeli e misure sanitarie

Resta quindi, quella della Pasqua cattolica 2021, una ritualità dimezzata. In tutta Italia orari delle celebrazioni anticipati per rispettare il coprifuoco che scatta alle 22, folle vietate in chiesa e in piazza. Serpeggia quella che lo stesso Papa ha definito “stanchezza” dopo un anno di epidemia che ancora non accenna a scomparire. A Roma, in San Pietro, ci sarà una presenza “limitata” di fedeli, nel “rispetto delle misure sanitarie previste”, fanno sapere dalla Santa Sede.

Venerdì Santo: la Via Crucis dei bambini

Oggi 2 aprile la Via Crucis che, come già lo scorso anno, non si svolgerà per le vie di Roma fino al Colosseo ma sul sagrato di San Pietro. Sono  giovanissimi, tutti tra i 3 i 19 anni, gli autori dei testi. Il Papa ha affidato la preparazione delle meditazioni al Gruppo Scout Agesci “Foligno I”, in Umbria, e alla parrocchia romana Santi Martiri di Uganda. Su Rai1 e Raiplay il rito della Via Crucis è in onda dalle 20.50, preceduto dallo speciale di Porta a Porta “Il dolore e la speranza” trasmesso alle 20.30 e condotto da Bruno Vespa con la partecipazione di Flavio Insinna. La Via Crucis va in onda anche su TV2000, dove è possibile seguirla a partire dalle ore 21.05.

Sabato Santo e domenica di Pasqua

Alle 19.30 di Sabato Santo, 3 aprile, il Papa sarà di nuovo all’Altare della Cattedra per la veglia pasquale. Quindi alle 10 della domenica 4 aprile, nella Basilica Vaticana, celebrerà la Messa di Pasqua conclusa dal Messaggio e dalla Benedizione Urbi et OrbiSu Rai1 e Raiplay diretta della Messa di Pasqua, dalle 9.50 del 4 aprile. Il giorno successivo, Lunedì dell’Angelo, il 5 aprile, la prima recita del Regina Coeli dalla Biblioteca del Palazzo apostolico.

A Torino in mostra la Sindone

Sabato 3 aprile alle 17 a Torino l’Ostensione straordinaria della Sindone  – il presunto sudario di Gesù, icona delle sofferenze del Cristo e di ogni uomo – . Accompagnata dalla preghiera dell’arcivescovo di Torino e custode pontificio del Telo, monsignor Cesare Nosiglia. Si può seguire la diretta dalla pagina Facebook del quotidiano Avvenire.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy