CronacaNewsPrimo piano

Boom dei “Paperoni”: i miliardari nel mondo sono aumentati in pochi mesi

In Italia sono 46 con al primo posto Leonardo Del Vecchio mentre Giorgio Armani è terzo

Il 2021 si annuncia già come un anno record per i “Paperoni”: gli uomini e le donne più ricche del mondo. Il numero dei miliardari è balzato a 2.755 a livello planetario. Ovvero 660 persone in più rispetto all’anno scorso. Complessivamente il totale dei patrimoni sommati insieme ammontano a 13.100 miliardi di dollari, 8.000 miliardi in più del 2020. I dati emergono dalla 35ª classifica annuale dei super ricchi che fa la rivista americana Forbes. In graduatoria quest’anno si registrano 493 nuovi ingressi, di cui 210 dalla Cina e da Hong Kong.

I più ricchi in assoluto

Jeff Bezos, patron di Amazon, si conferma comunque l’uomo più ricco del mondo, con una fortuna stimata a 177 miliardi di dollari. Con 151 miliardi la medaglia d’argento va a Elon Musk, imprenditore dei veicoli elettrici con Tesla e nel settore spaziale con SpaceX. Quanto all’Italia sono 46 i miliardari, dei quali 12 donne. Leonardo del Vecchio, patron di Luxottica, possiede ricchezze per 25,8 miliardi di dollari e si colloca in vetta alla classifica. A livello planetario occupa la 62ª posizione della classifica Forbes.

Gli italiani con la residenza all’estero

Giovanni Ferrero, il re della Nutella, vanta un patrimonio da 35,1 miliardi ma è “ufficialmente” il più ricco del Belgio dove ha ora la residenza. A livello mondiale è al 40º posto. Sono usciti dalla lista dei miliardari che risiedono in Italia, sottolinea Forbes, anche Giorgio e Augusto Perfetti, i fratelli con residenza in Svizzera che, con un patrimonio di 5,8 miliardi di dollari, possiedono il gigante di caramelle Perfetti Van Melle. Stessa sorte per Stefano Pessina, a capo del colosso della farmaceutica Walgreens Boots Alliance. Pessina ora è la terza persona più ricca di Monaco.

Armani e Berlusconi

Giorgio Armani è 323º nel mondo ma terzo in Italia. Il patrimonio del re della moda è stimato a 7,7 miliardi. Dal canto suo Silvio Berlusconi è al 327º posto, con 7,6 miliardi. Nella classifica dei 46 miliardari italiani è al 4º posto, fuori dal podio. Nella top ten dei paperoni mondiali, oltre a Bezos al comando per il quarto anno e Musk, ci sono Bernard Arnault in terza posizione con 150 miliardi seguito da Bill Gates con 124 miliardi e Mark Zuckerberg con 97 miliardi. Donald Trump con i suoi 2,4 miliardi di dollari scivola in 1.299 posizione dalla 1.001 del 2020.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy