"
CinemaPrimo piano

BAFTA 2021, Nomadland trionfa con 4 premi tra cui miglior film: tutti i vincitori

La lista completa dei vincitori dei 74° BAFTA

Ieri sera domenica 11 aprile si è tenuta la cerimonia di premiazione dei 74° BAFTA. I riconoscimenti, conferiti con cadenza annuale dalla British Academy of Film and Television Arts, sono stati assegnati presso la Royal Albert Hall di Londra, senza la presenza del pubblico, per via delle nome di sicurezza anti-Covid. La giornata è stata segnata dalla recente scomparsa del principe Filippo, ex presidente dell’Accademia che presiede gli Oscar britannici. Le nomination, come sappiamo, erano state annunciate lo scorso 9 marzo 2021 e, fin da subito, Nomadland di Chloé Zaho era stato dato come favorito. La cerimonia, presentata da Clara Amfo, in effetti ne ha confermato il successo. Dopo aver trionfato al Festival di Venezia e ai 78° Golden Globes, il film della regista cinese ha conquistato i premi più importanti. A vincere come migliore attore protagonista, invece, è stato: Anthony Hopkins per The Father – Nulla è come sembra. Di seguito la lista completa.

BAFTA 2021, Nomadland stravince con 4 Premi, Anthony Hopkins è il miglior attore protagonista: la lista dei vincitori

Miglior film: Nomadland

Miglior film britannico: Promising Young Woman

Miglior film non in lingua inglese: Another Round

Miglior debutto britannico: Remi Weekes (His House)

Miglior documentario: My Octopus Teacher

Miglior film d’animazione: Soul

Miglior regia: Chloé Zhao (Nomadland)

Miglior sceneggiatura originale: Emerald Fennell (Promising Young Woman)

Miglior adattamento: Christopher Hampton, Florian Zeller (The Father)

Miglior attore: Anthony Hopkins (The Father)

Miglior attrice: Frances McDormand (Nomadland)

Miglior attore non protagonista: Daniel Kaluuya (Judas and the Black Messiah)

Miglior attrice non protagonista: Yuh Jung-Youn (Minari)

Miglior casting: Lucy Pardee (Rocks)

Miglior colonna sonora: Jon Batiste, Trent Reznor, Atticus Ross (Soul)

Miglior fotografia: Joshua James Richards (Nomadland)

Miglior montaggio: Mikkel E.G. Nielsen (Sound of Metal)

Migliori scenografie: Donald Graham Burt, Jan Pascale (Mank)

Migliori costumi: Ann Roth (Ma Rainey’s Black Bottom)

Miglior trucco e acconciature: Matiki Anoff, Larry M. Cherry, Sergio Lopez-Rivera, Mia Neal (Ma Rainey’s Black Bottom)

Miglior suono: Jaime Baksht, Nicolas Becker, Phillip Bladh, Carlos Cortés, Michelle Couttolenc (Sound of Metal)

Migliori effetti speciali: Scott Fisher, Andrew Jackson, Andrew Lockley (Tenet)

Miglior cortometraggio britannico d’animazione: The Owl and the Pussycat

Miglior cortometraggio britannico: The Present

Premio EE Rising Star (votato dal pubblico): Rocks

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy