MusicaPrimo piano

Prince, il 30 luglio fuori “Welcome 2 America”: primo album postumo di inediti

A cinque anni dalla scomparsa dell'artista, il primo disco tratto dal suo archivio personale

C’è poco da fare, quando sei un artista nel vero senso della parola, il tuo lavoro smette di essere tale. La produzione dei più grandi musicisti di ogni epoca è generalmente contraddistinta da un livello incommensurabile di qualità, frutto, appunto, di un sano mix tra talento e necessità di esteriorizzazione del proprio essere. Non sembra essere affatto un caso dunque che Prince, al secolo Roger Nelson, abbia lasciato ai posteri qualcosa come 8000 brani inediti. L’eclettico artista ci ha lasciati da ormai – quasi – 5 anni: fu trovato morto in un ascensore di Paisley Park, lo studio di registrazione (ma anche residenza) di Prince in Minnesota.

Questo era evidentemente il locus amoenus del musicista, in grado di pubblicare poco meno di 40 dischi registrati in studio fin dal 1975, anno del suo esordio. Alcune delle 8000 tracce già citate, saranno ascoltabili dal prossimo 30 luglio all’interno di “Welcome 2 America“, terza pubblicazione postuma di Prince. Si tratta in realtà di una prima volta: gli altri 2 dischi editi dopo la scomparsa dell’artista non contenevano esclusivamente musica inedita.

Un talento fuori dal comune

Proprio ieri sera peraltro è andato in onda sulla CBS “60 Minutes“, uno speciale antologico che ha raccontato, nell’arco appunto di un’ora, quella che è stata la stratosferica carriera di Prince. Con l’occasione Morris Hayes (tastierista e direttore musicale) e Shelby J. (vocalist), hanno introdotto quello che sarà il sound presente in “Welcome 2 America”.

A dirla tutta, il titolo del prossimo album di inediti, orbita attorno a Prince fin dal 2010. Le sessioni di registrazione in effetti risalgono proprio a quel periodo, e lo stesso tour successivo a queste ultime si intitolò in questa maniera. L’album però, nonostante fosse un progetto “chiuso”, non venne mai pubblicato.

Non resta che attendere qualche mese per ascoltare il disco nella sua interezza. Nel frattempo possiamo consolarci ascoltando la title track (già disponibile) ed i più grandi successi di Prince, come l’iconica ed indimenticabile Purple Rain.

 

LEGGI ANCHE: Passaggi radiofonici, “Musica Leggerissima” sempre in testa: nessuno spodesta Colapesce e Dimartino

Back to top button
Privacy