"
CinemaPrimo piano

Oscar 2021, Brad Pitt sarà tra i presentatori della cerimonia di premiazione

La prima, grande, anticipazione per la 93° edizione dei Premi Oscar

Come è ormai ben noto, la cerimonia di premiazione degli Oscar 2021 è stata posticipata al 25 aprile. Circa due mesi dopo rispetto al suo periodo abituale, si tratterà di un evento blindatissimo, a causa delle restrizioni dovute al Covid. Ciononostante, per l’occasione l’Academy ha deciso di reclutare nel proprio cast uno degli attori più affascinanti e amati di sempre: l’intramontabile Brad Pitt. Vincitore dell’ambita statuetta in ben due occasioni, l’ultima delle quali nel 2020 grazie alla sua interpretazione in C’era una volta a… Hollywood, la star sarà tra i presentatori della serata. A rivelarlo sono stati Jesse Collins, Stacey Sher e Steven Soderbergh, uniti nel team che quest’anno si è occupato di organizzare la cerimonia dei Premi Oscar.

Oscar 2021, Brad Pitt tra i presentatori della cerimonia

Dieci giorni ci dividono ormai dall’atteso evento, chiamato a premiare i prodotti cinematografici che più si sono distinti. Nonostante l’industria dell’audiovisivo sia tra quelle che più di tutte hanno accusato il colpo, ha dimostrato anche di sapersi adattare, sfruttando lo streaming. The show must go on, come si è soliti dire. E, sebbene sia stato posticipato, lo spettacolo proseguirà, con le dovute precauzioni. Seppur con un numero ristretto di presenti, la cerimonia degli Oscar 2021 si terrà in presenza e assisterà, tra gli illustri partecipanti, anche a Brad Pitt.

L’attore, che nella scorsa edizione ha trionfato come Miglior Attore non Protagonista, dovrà presumibilmente consegnare l’ambita statuetta alla vincitrice nella categoria corrispettiva femminile. Come da forma, dunque, il divo interverrà nel corso della 93° edizione dei Premi Oscar. Ricordiamo, inoltre, che la cerimonia si terrà in presenza presso lo storico Dolby Theatre, sede della kermesse dal 2002, ma quest’ultima non sarà l’unica location. L’evento sarà infatti diviso tra lo storico palco e la Union Station di Los Angeles. Quest’anno dovremo inoltre dire addio al proverbiale red carpet, a causa del norme prese a favore del distanziamento sociale. Il pubblico ammesso, invece, sarà decimato, consentendo l’ingresso solo ai partecipanti, presentatori e accompagnatori. Ciascuno dei presenti, inoltre, potrà entrare solo dopo essersi sottoposto al test, per rilevare un’eventuale positività al Covid.

Stiamo prendendo i dovuti provvedimenti e facendo di tutto per far sì che sia una serata sicura e godibile per tutti coloro che saranno presenti di persona all’evento” – così si è espresso il team composto da Jesse Collins, Stacey Sher e Steven Soderbergh. Dunque, una cosa è certa: non è previsto nessun collegamento Zoom, a differenza di quanto abbiamo visto per i 78° Golden Globes, ad esempio. Gli Oscar 2021 si terranno perciò di presenza.

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy