"
Primo pianoTendenze Moda

Dior Fall 2021: l’omaggio a Elio Fiorucci tra disco e paillettes

A Shangai va in scena la leggerezza nella collezione donna autunno 2021

In occasione della Shanghai Fashion Week la Maison Dior presenta la collezione donna Pre/Fall 2021 ispirata all’immaginario di Elio Fiorucci. Per Maria Grazia Chiuri, svelare la collezione Autunno 2021 al Long Museum West Bund di Shanghai ha un significato particolare. La città, infatti, è animata dal genere di energia culturale che Monsieur Dior adorava, dove la mostra Christian Dior: Designer of Dreams è stata anch’essa presentata nello stesso museo di Shangai nel 2020. Ciò rappresenta una straordinaria occasione di infondere nei propri capi una forza visiva cinetica e una nuova energia. Celebrando la creatività della Maison e la forza delle culture del mondo, Dior diviene ospite d’onore del calendario ufficiale della settimana della moda di Shanghai.

Dior Fall 2021: l’ispirazione ad Andy Warhol, ad Elio Fiorucci e a Edie Sedgwick per una collezione che incita alla spensieratezza, alla gioia, al divertimento

Traspare tanta voglia di tornare a vivere dopo un anno molto duro. Sulle passerelle della capitale asiatica della moda, le modelle sfilano sulle note di “I feel love” di Donna Summer, con un ritmo carico di energia. La sfilata ripercorre un ventaglio di temi e rivisita il vocabolario di Dior con un’estetica Pop trasversale. Si va da quella di stampo anglosassone proposta da Richard Hamilton, al Nuovo Futurismo dai colori acidi di Marco Lodola. Fra i capi simbolo della sfilata Dior Fall 2021 spicca un cappotto con l’iconica stampa leopardata, uno dei modelli emblematici di Monsieur Dior. Gli effetti maculati risplendono in una gamma di tonalità fluorescenti. Il tulle rosa è impreziosito da ricami argento e il motivo Toile de Jouy si trasforma in pizzo. Il nero è assoluto mentre i quadri sono proposti in blu navy, grigio, lampone e chartreuse.

Il motivo Mille Fleurs Dior in velluto di seta nero muta a seconda dei materiali

I ricami sono composti da paillettes oversize, come specchi a forma di disco, un richiamo alle sfere specchiate che illuminano gli arredi della sfilata, oltre a quattro nuovissimi abiti. Maria Grazia Chiuri propone un caleidoscopio di materiali e forme, compresi must-have e icone, come la giacca Bar rivisitata. Una serie di altri cinque modelli esclusivi, ciascuno in una diversa tonalità fluo e in rosso definito da Monsieur Dior “il colore della vita”, con tributi agli archivi della Maison, contribuisce ad arricchire la collezione.

Queste creazioni sono pensate per affrontare il mondo di oggi con la forte energia, l’eccezionale raffinatezza e la profonda leggerezza dello spirito Pop. “Non è qualcosa che ho fatto spesso nella mia carriera. Ma ho sentito la necessità di lavorare in qualcosa di completamente diverso “, ha spiegato Maria Grazia Chiuri, Direttore Creativo Dior “È stato molto bello per me tornare al mio primo ricordo della moda, a quando ero giovane e andavo al negozio Fiorucci, per trovare la stessa energia, lo stesso amore, la stessa sorpresa”. Ed ancora: “La mia idea era di lavorare su Dior con lo stesso atteggiamento, perché penso che Pop dia questa idea di libertà, di felicità”. 

La pop couture

Nel cuore del Long Museum West Bund, a Shanghai, la collezione Autunno 2021 disegnata da Maria Grazia Chiuri è stata svelata sotto una nuova luce. Durante un interludio che è sembrato fermare il tempo, Dior ha preso possesso del più grande museo privato della Cina. Questa prestigiosa istituzione, fondata dalla coppia di collezioni Liu Yi Qian e Wang Wei, è stata completamente ripensata per l’occasione. Decorato con sfere specchiate da discoteca giganti e un’illuminazione dalle tonalità acide, lo spazio è stato popolato dall’audacia pop incarnata dai modelli di Maria Grazia Chiuri.

Nell’aria aleggiava una sensazione di radiosa vitalità, che ha trasformato la sfilata Dior Fall 2021 in una festa dove protagonista era la gioia allo stato puro

Simile a una suggestiva pista da ballo, la passerella è stata ricoperta con una stampa leopardata. Un tributo a Mizza Bricard, simbolo dell’eleganza che ha anche ispirato una serie di look della Direttrice artistica delle collezioni donna di Dior. A fare da contraltare a questa atmosfera magnetica una composizione musicale di Giorgio Moroder, a cui si sono intrecciati la voce di Maripol. Nel cuore di questo dialogo collettivo, le creazioni hanno affermato la propria unicità e il proprio senso di libertà, simboleggiando la rinascita. La sorpresa finale sono state le eccezionali performance dal vivo della cantante Joey Yung e del gruppo rock cinese Black Panther. 

LEGGI ANCHE: RoseDior, la collezione di alta gioielleria in onore del Ballo della Rosa 

 

Elena Parmegiani

Style
Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton, arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy.
Segui Elena su LinkedIn
Back to top button
Privacy