Sport

L’Inter sogna: 5 punti allo scudetto. Juventus, Champions a rischio e il Napoli può raggiungerla

Sfida durissima dietro la capolista ormai quasi irragiungibile

L’Inter vola verso lo scudetto con 11 punti di distacco sulla prima inseguitrice. Il traguardo dista solo 5 punti, da conquistare nelle ultime cinque gare di campionato. È ancora una volta il gruppo che premia Antonio Conte e la sua strategia, nel momento in cui incombe il rischio di sprecare la lunga galoppata solitaria. Il Verona, sconfitto per 1-0 dai nerazzurri, si batte bene, cerca il pari ma esce a testa alta. E recrimina per un gol di Faraoni annullato: cosa che ha lasciato molti dubbi. Sul fronte Juve è crisi. I bianconeri rischiano il posto in Champions. E Andrea Pirlo rischia il suo di posto: quella sulla panchina più importante della Serie A. Se oggi 26 aprile, nel posticipo, il Napoli dovesse battere il Torino, i giochi si riaprirebbero.

Ronaldo evanescente, Atalanta super

Paratici ha detto che Pirlo resterà se conquisterà il posto in Champions. Ma il cammino è in salita dopo il pari in rimonta a Firenze (1-1). Una Juve con poco nerbo, con Ronaldo evanescente, che ha trovato il pari ma non ha meritato la vittoria. Va spedita invece l’Atalanta che surclassa il Bologna di Sinisa Mihajlovic e con 68 punti raggiunge momentaneamente il secondo posto scavalcando il Milan e la Juventus. Guadagna invece la salvezza l’Udinese inguaiando il Benevento che dovrà cambiare passo per restare in serie A. E raccoglie tre punti pesanti nella corsa per la salvezza il Cagliari che batte 3-2 la Roma e aggancia i sanniti a 31 punti.

Gattuso alla prova del nove

Big match pomeridiano, dunque, alle 18:30 di oggi 26 aprile. In campo il Napoli che sfida il Torino in trasferta. Anche per Gattuso vale lo stesso discorso della Juventus. Obbligatorio portare a casa i tre punti: una vittoria significherebbe aggancio dei bianconeri e pressione alle stelle. L’importante, tuttavia, non sarà perdere visto che il calendario è dalla parte degli azzurri. Cagliari, Spezia, Udinese, Fiorentina e Verona le prossime sfidanti. La Juve, invece, dovrà affrontare il difficile scontro diretto col Milan (domenica 9 maggio) e l’Inter dopo 7 giorni.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy