Lifestyle

Voglia di picnic nel weekend del primo maggio? Come organizzare la tavola ideale

Cosa portare per un picnic all'aria aperta? Ecco tutti i suggerimenti

State valutando un picnic nel weekend del primo maggio? Allora orecchie ben aperte (o, in questo caso, occhi ben attenti), perché abbiamo importanti suggerimenti per voi. Partiamo dalle basi: come si organizza un picnic? Cosa portare? E, soprattutto, cosa mangiare? Per quest’ultimo aspetto, la scelta dipende da chi sarà in vostra compagnia, quindi dai gusti molto soggettivi. Se volete un consiglio, organizzate cibo in monoporzioni, già suddivisi magari in recipienti singoli da distribuire poi ai partecipanti. In questo caso, se organizzate un picnic all’aperto (quindi in giardino, in montagna o in spiaggia), vi consigliamo pietanze fresche (panini, insalate, piatti freddi che possano resistere anche qualche ora lontani dal frigorifero).

1° maggio, voglia di picnic: come organizzarsi?

Va da sé che è impossibile pensare a cosa mangiare se prima non si valuta cosa portare ad un picnic. Prima di tutto è bene capire quale sarà la location. Qualora si tratti di una spiaggia, vi consigliamo di portare qualche asciugamano da mare extra, sulla quale poi depositare la tovaglia per il cibo. Se invece scegliete di andare in un parco, in un giardino molto grande o al fresco in montagna, non potete non portare con voi una classica tovaglia da picnic: sceglietene una piuttosto grande e spaziosa, in modo da ritagliare uno spazio per voi e anche per le pietanze. Potete anche optare per una tovaglia più piccola soltanto per il cibo e attrezzarvi in modo diverso per voi stessi: ad esempio, potreste portare dei cuscini da giardino da immergere nell’erba. Fantasia ideale? La vichy, ovviamente. Ma siete liberi di acquistare la tovaglia che più vi piace e anche del materiale che preferite. Oltre alla tovaglia, vanno bene anche le coperte!

Picnic

Passiamo all’attrezzatura must have: indispensabile, dopo la coperta/tovaglia, le tovaglie di carta, bicchieri e posate di plastica (trovate ad esempio i kit da picnic in negozi come Decathlon o Flying Tiger) che non vi faranno produrre ulteriore sporcizia; acquistando accessori lavabili, una volta tornati a casa vi occuperete della pulizia, sapendo di non aver contribuito all’inquinamento. Ben fatto! Ricordatevi di portare un coltello affilato, qualora quelli di plastica non fossero d’aiuto.

Scegliete se portare un cestino di vimini, perfetto per il picnic, oppure riempire zaini capienti con l’attrezzatura. Se avete intenzione di aprire una bottiglia di vino, ricordate l’apribottiglie. Inoltre, se preferite mantenere fresche le bevande e le cibarie, portate con voi una borsa frigo. Se soffrite il caldo, e di questi periodi le temperature potrebbero giocare brutti scherzi, portate con voi crema solare e anche un cappello (di paglia, se vi piace il tocco di classe). Inoltre, soprattutto se andate nei boschi, ricordate lo spray antizanzare. Ultimo ma non per importanza le buste di plastica per i vostri rifiuti.

LEGGI ANCHE: Il taglio corto della Primavera 2021 è il caschetto di Laura Pausini

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button