Primo pianoShowbiz

George Clooney si confida e svela: “Con mia moglie ho vinto il Jackpot”

A sette anni dal matrimonio, George Clooney è sempre innamoratissimo della moglie Amal Alamuddin tanto da ritenersi un uomo molto fortunato

George Clooney era lo scapolo d’oro di Hollywood, ambito da tutte perché bello, famoso, intelligente e ricco. L’attore però non capitolava mai davanti a nessuna. Tante fidanzate bellissime, ma niente anello. Poi è arrivata lei, Amal Alamuddin. Un avvocato di fama internazionale, di successo, impegnata nella difesa dei diritti delle donne. Ricca, bella ed elegantissima. Non aveva bisogno di lui. Non voleva sposarsi a tutti i costi. E lui si è innamorato.

Da allora George Clooney è sempre stato orgoglioso di quella moglie che brillava di luce propria. Che, quando parlava, anche in pubblico, lo faceva sentire “meno intelligente” di lei. Non si è mai arrabbiato quando la stampa lo chiamava, ogni tanto, Mr. Alamuddin, anzi.  Oggi la loro unione è più solida che mai. I due stanno crescendo insieme con grande impegno i loro due gemelli che hanno tre anni, Ella e Alexander. L’Us Weekly ha scritto che George Clooney dice a chiunque abbia davanti che tra i due è stato lui a vincere il Jackpot. Ovvero: è stato lui il fortunato a trovare una donna come lei. Ormai prossimo ai 60 anni, si considera felice e benedetto dalla fortuna.

George Clooney si sente molto fortunato ad avere incontrato sua moglie Amal

Come dargli torto? E’ uno splendido sessantenne ancora in gran forma. Come attore è sempre molto quotato. Anche i suoi hobby, come quello di produrre Tequila, si trasformano in denaro sonante. Ha una moglie straordinaria e due figli bellissimi. “Come ogni coppia, abbiamo avuto le nostre incomprensioni e ci siamo dovuti venire incontro”, ha confidato alla stampa. “Ci sono voluti compromessi, abbiamo dovuto stabilire limiti e con molta pazienza abbiamo dovuto mantenere la relazione sulla giusta carreggiata”. 

Che sono compatibili hanno avuto modo di sperimentarlo anche durante il lockdown. Contrariamente alle loro abitudini, non hanno potuto viaggiare né fare le vacanze nell’amata casa sul Lago di Como. Sono rimasti a casa, hanno trascorso del tempo tutti insieme in famiglia facendo quello che fanno le persone “normali”, sposate e  genitori: cucinare, mangiare a tavola, guardare la tv, giocare con i bambini. “Ho aspettato tanto per diventare padre“, ha raccontato ancora George Clooney, “perché non trovavo la persona giusta con cui farli”. Ma poi, come dice lui, ha fatto Bingo.

 

Back to top button
Privacy