Primo pianoShowbiz

L’Ellen DeGeneres Show chiude i battenti dopo vent’anni: “Non rappresenta più una sfida”

Cala il sipario sullo show di Ellen DeGeneres che ha intrattenuto gli americani per quasi vent'anni

Si fa fatica a pensare che alcune cose possano non esistere più. È il concetto più lontano nel tempo e radicato nella storia dell’umanità; quello insondabile, quello che fa sempre più paura di altri: quando non esistiamo più, cosa resta? In questo caso, e non in scala rispetto alla vastità di un pensiero così profondo, i telespettatori americani – ma non solo – si sono chiesti: quando l’Ellen DeGeneres Show non esisterà più, cosa resterà? Bella domanda. Dopo circa vent’anni è arrivato il momento di metterci un punto. O almeno così la vede Ellen DeGeneres. Ma perché tanto rumore per uno show che chiude i battenti? Perché si fa riferimento quasi a un’istituzione; tutti seguono Ellen, probabilmente, negli Stati Uniti, tutti sapranno chi è. Eppure, nonostante gli ascolti elevati e l’affetto che il pubblico televisivo ha mostrato per quasi vent’anni, Ellen ha scelto di non proseguire. Quella del 2022 sarà l’ultima stagione dell’Ellen DeGeneres Show. Ma c’è di più…

L’Ellen DeGeneres Show chiude nel 2022: “Non rappresenta una sfida per me”

Stando a quanto si apprende dai tabloid statunitensi, Ellen DeGeneres avrebbe deciso di non proseguire perché: “Se sei una persona creativa devi essere costantemente messa alla prova e per quanto lo show sia fantastico e divertente, non rappresenta più una sfida per me”. Dunque si tratterebbe di un deficit di stimoli, di un’inevitabile stanchezza dettata dalla routine dello show. La noia, quella ineluttabile di Shopenhauer: quando ci si sente del tutto appagati -parafrasando- la vita diventa un pendolo che oscilla tra la noia e il dolore. E Ellen, che è una donna iperattiva, creativa e intelligente, non ne vuole proprio sapere di finire così, a crogiolarsi in questo mix mortale. Dunque basta, la vita la porterà verso un nuovo progetto, o verso un periodo di stop. Chissà.

L’Altra faccia della medaglia…

C’è poi l’altra faccia della medaglia; c’è la famosa polvere che si cerca di nascondere, inutilmente, sotto al tappeto quando sono in arrivo ospiti inattesi. L’ultimo anno e mezzo ha danneggiato tutti, chi per un verso, chi per un altro. Non è casuale la scelta del termine danneggiato. Siamo caduti tutti insieme, come se la vita c’avesse messo uno sgambetto collettivo. Stiamo provando a rialzarci, mentre facciamo i conti con l’entità dei danni riportati. Siamo danneggiati, tutti. Anche nel magico mondo della televisione, quello in cui sembra non poter accadere mai nulla di sconvolgente, dove gli unicorni servono il caffè al bar, è successo qualcosa di strano e temibile. Ellen DeGeneres vuole chiudere.

Ma perché proprio adesso? Perché senza nemmeno attendere di poter festeggiare i vent’anni di attività? Dagli Usa arrivano altre interessanti informazioni in merito alla produzione e a coloro che fanno parte dello staff. In primo luogo, sembra proprio che ai dipendenti dell’Ellen DeGeneres Show sia stato dimezzato lo stipendio durante l’ultimo anno. E fin qui, può anche ritenersi ragionevole, considerata la pandemia. Poi, però, è stato anche aggiunto che molti di loro abbiano denunciato non solo la cattiva gestione del denaro, ma anche atteggiamenti dispotici e poco professionali. Lo avrebbe certificato un’inchiesta portata avanti da BuzzFeed. Allora sì la routine, sì la noia, ma non sarà che una, due, dieci voci stiano iniziando a diventare un coro e che sia meglio chiudere, anziché affrontare il problema? Per amore di cronaca, bisogna anche far presente che Ellen e la sua famiglia avevano parlato, già in passato, di una possibile chiusura e che la conduttrice e ideatrice dello show si è pubblicamente scusata per quanto rivelato dai dipendenti. Quale sarà il vero motivo di questo addio?

LEGGI ANCHE: Perché Jennifer Lopez dovrebbe dare una seconda chance a Ben Affleck?

Viviana Gaudino

Nata e cresciuta a Napoli, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne alla Federico II, si è trasferita a Roma dove ha studiato Editoria e Scrittura alla Sapienza e terminato il percorso con lode. La grande passione per i libri e la letteratura l'hanno spinta a portare avanti il progetto di entrare nel mondo dell’editoria e della comunicazione: ha infatti partecipato al master "Il lavoro editoriale", promosso dalla Scuola del libro di Roma, e a numerosi workshop improntati sulla stesura e la correzione di testi. Dopo svariate esperienze come Redattrice (Edipress - agenzia di stampa del Corriere dello Sport - TuttoSport - Italo - Auto.it - Classified - Il Tempo -, LaCooltura, Snap Italy, NapoliSport), Editor, supporto Ufficio Stampa e Social Media Manager, è approdata nella redazione interna Velvet Mag.
Back to top button
Privacy