"
LibriPrimo piano

In libreria con: “L’Inferno su Roma – La Trilogia di Nerone Vol. 2” di Alberto Angela

Il grande divulgatore approfondisce nel dettaglio i 9 giorni che sconvolsero la capitale del mondo antico

È una calda sera di luglio dell’anno 64 dopo Cristo. Roma, la capitale del mondo, sembra lentamente assopirsi alla luce del crepuscolo quando all’improvviso scoppia al Circo Massimo un piccolo incendio che nel giro di poco tempo cresce e si alimenta come una belva feroce. E divora tutta Roma per nove lunghissimi giorni. I vigiles – gli uomini del corpo fondato dall’imperatore Augusto per proteggere la metropoli dai frequenti incendi – faranno di tutto per salvare le persone dalle fiamme, ma non sarà affatto facile e i danni saranno immensi. In questo nuovo volume della sua Trilogia di Nerone – il secondo: L’inferno su Roma -, Alberto Angela si concentra sul “grande incendio”, facendo vivere una a una le giornate che sconvolsero tutto il mondo dell’epoca.

Angela Alberto divulgatore

Una ricostruzione minuziosa

Per ricostruire questo evento, l’autore si è basato non solo su dati archeologici e fonti antiche (i racconti dei testimoni di duemila anni fa), ma anche sulla consulenza di meteorologi ed esperti del fuoco. Ne emerge una narrazione scritta con un incredibile stile cinematografico in grado di trasportare il lettore nel cuore di una delle più grandi tragedie dell’antichità. “Ho cercato di essere il più possibile aderente alla realtà – ha spiegato Angela ad Huffingtopost – ma non è stato facile con un personaggio come Nerone che da sempre ha polarizzato molto l’attenzione su dì sé ed è sempre stato dipinto come negativo”.

Il mito di Nerone: era davvero così cattivo?

“In questa trilogia” dichiara ancora all’Huffingtonpost, “lo faccio invece vedere come era: un diciassettenne che ha paura del mondo, perché non ha esperienza. Per cinque anni, diranno che quel periodo fu un momento di grazia. Con lui c’erano il sostegno e gli insegnamenti di Seneca e non fu certo cosa da poco. Poi, si sa, diventò spietato fino ad uccidere molte persone care attorno a sé, tra cui sua madre, ma gli altri erano poi tanto diversi da lui?”. Il mistero di Nerone non finirà mai. Ed è giusto indagarlo ancora come Alberto Angela fa in questo secondo volume della sua speciale trilogia che sta mietendo una grande successo di pubblico. In attesa che grazie al programmato terzo volume la saga si arricchisca di nuovi elementi affascinanti.

 

Alberto-Angela-Libro-incendio-Roma-Trilogia-Nerone

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy