Giornata Mondiale degli Oceani: le proposte moda 2021

I progetti fashion green per uno shopping più consapevole e sostenibile

La Giornata Mondiale degli Oceani si celebra l’8 giugno di ogni anno. Questa data è l’occasione per riflettere sui benefici che gli oceani sono in grado di fornirci. Il dovere che incombe su ogni individuo e sulla collettività, infatti, è quello di interagire con gli oceani in modo sostenibile, affinchè non siano compromesse le generazioni future. Un momento collettivo per ricordarci quanto è urgente, indispensabile e utile sostenere la salvaguardia degli ecosistemi oceanici passando anche dallo shopping di moda sostenibile. In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani 2021 ci sono diversi brand che si sono impegnati a cambiare modo di produrre vestiti e accessori. Una decisione volta a ridurre drasticamente l’impatto ambientale delle produzioni.

Giornata Mondiale degli Oceani 2021: la moda etica e sostenibile

Gli oceani possono tornare in salute nel giro di trent’ anni: è quanto sostiene una ricerca della rivista Nature, ripresa dal The Guardian. Ciò però è possibile se tutti gli ambiti a stretto contatto con le acque dei nostri mari, dall’industria tessile, chimica e ittica decidessero di cambiare le loro modalità di produzione. Ripristinare la vita marina è un obbligo morale e un fattore chiave per un futuro sostenibile ed una moda green. Tra i brand moda impegnati in tal senso troviamo +Three °°° che lancia la sua nuova collezione Wave. Queste borse e accessori sono realizzati mediante l’utilizzo di tessuti seaqual®yarn. Il poliestere riciclato che contiene Upcycled Marine Plastic di seaqual initiative.

La borsa, l’accessorio di cui non si può fare a meno, ha una produzione tra le più inquinanti del mondo

Fortunatamente grazie all’innovazione tecnologica, può diventare anche l’accessorio più ecologico semplicemente utilizzando come materiale principale un filato seaqual® ottenuto dalla plastica proveniente dalle acque degli oceani e dei mari del mondo. Il tutto con la complicità dello stile, quello identitario di +Three°°°, brand che ha fatto della sostenibilità nel suo DNA. Le rifiniture della borsa sono in eco pelle biogreen. La fodera è in cotone riciclato al 70% e le lampo in poliestere riciclato, il tutto all’insegna di uno stile ecologico e sostenibile. Oltre alla borsa, ci sono lo zaino, il borsone da viaggio, le eleganti hobo, le crossbody e le shopper.

All’anima sostenibile delle borse è stata aggiunta l’attenzione per un design originale, frutto della mente creativa di Marc Majewski

L’illustratore francese ha traslato la sua idea di natura e di rispetto per l’ambiente, che da sempre caratterizza le sue opere, in un caratteristico pattern fiorato. Si va dalla proposta total black a una più estiva in rosa confetto. Anche la produzione, rigorosamente Made in Italy e a tiratura limitata, risponde a criteri di sostenibilità. Al progetto collabora la cooperativa “Cartiera” di Sasso Marconi che, nel pieno rispetto di una moda realmente etica, impiega persone in condizione di svantaggio per garantire loro quella dignità e quella libertà che solo il lavoro può portare.

In occasione del debutto della linea Wave, il brand parteciperà e sponsorizzerà l’iniziativa Estate Clean per la pulizia delle spiagge promossa dal Comune di Grosseto

Un ulteriore gesto concreto che ha come obiettivo la salvaguardia del pianeta. Per tutta l’estate si cercherà di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche legate all’ambiente, a cui il brand, che ha fatto dello sviluppo etico e sostenibile la chiave di lettura del suo stile identitario, non poteva non dare il suo supporto attivo. In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021, infatti, sarà organizzata la pulizia delle spiagge grossetane e i rifiuti raccolti saranno simbolicamente donati a +Three°°°. La griffe userà questo materiale per trasformarlo in speciali gadget che verranno distribuiti ai partecipanti delle giornate sportive del 10 e dell’11 luglio. Il ricavato delle iscrizioni servirà a piantare nuovi alberi nei comuni di Marina e di Principina a Mare.

Per la Giornata Mondiale degli Oceani 2021 Maryling firma il tailleur pantalone che salva l’Oceano

Maryling in occasione del World Ocean Day dimostra come si possa contribuire a tutelare le acque partendo dalla moda. In particolare dalla plastica, che oggi soffoca mari e oceani di tutto il mondo e rappresenta una minaccia concreta da combattere. Maryling da sempre ha fatto della sostenibilità uno dei valori chiave della sua filosofia e ha piegato la plastica recuperata dalle acque alla signature caratteristica del suo stile.

Il brand ha riletto un classico del guardaroba femminile, il tailleur pantalone, con l’ausilio di una texture nel tradizionale principe di Galles ricavata dal poliestere riciclato sottratto ai rifiuti marittimi. Un re-cycling in chiave sofisticata in cui il materiale di recupero è stato prima reso filato e poi tessuto in grado di rispondere alle ultime certificazioni ambientali. Il tutto, naturalmente, impreziosito dai codici stilistici di Maryling. Il design del marchio si esprime in maniera riconoscibile grazie al completo formato da ampi pantaloni a vita alta e dalla giacca a doppiopetto, rigorosa ed essenziale, con tasche applicate.

La Collezione “Zero” di Organico è un viaggio verso il futuro in una visione rivoluzionaria, in cui etica ed estetica si alternano in un perfetto equilibrio

L’intera proposta nasce dal mare per farvi ritorno, in un viaggio verso un futuro nel quale ogni nostra azione possa essere svolta nel totale rispetto dell’ambiente che ci circonda. Per questo ogni modello di costumi porta il nome degli oceani e dei mari più inquinati del mondo: Mediterraneo, Baltico, Caraibico e Oceano Indiano. Non c’è quindi scelta migliore per uno shopping all’insegna dell’etica, della sostenibilità e del Made in Italy in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani 2021. Nel futuro si avrà sempre una maggiore consapevolezza tra la componente estetica della moda che dovrà essere in perfetta armonia con l’ambiente grazie ad una slow production a km zero.
I codici stilistici di Organico vedono il nylon rigenerato dalle reti da pesca abbandonate negli oceani. I colori della terra prendono vita nella declinazione più classica del nero e del verde salvia alternandosi nelle linee più femminili e sportive di modelli due pezzi e interi. Segno distintivo di Organico sono le trecce fatte a mano in Italia nello stesso tessuto della collezione. Esse non rappresentano solo una scelta estetica ma soprattutto etica. Questo particolare dettaglio fa sì che l’unicità di questa collezione stia nel non utilizzare le fettucce sintetiche solitamente contenute all’interno dei costumi da bagno. Il sapiente intreccio del tessuto permette infatti di ottenere un’elasticità naturale senza bisogno di supporti aggiuntivi.

 

Exit mobile version