Barbie diventa più green: la prima collezione di bambole in plastica riciclata

Mattel presenta Barbie Loves the Ocean

Anche Barbie diventa più eco-friendly e propone la prima collezione di bambole realizzate in plastica riciclata. Mattel ha presentato sul mercato la nuova linea Barbie Loves the Ocean, una collezione di fashion doll più green (e blue) il cui obiettivo è salvaguardare gli oceani. Il grande brand di giocattoli ha infatti deciso di essere più eco-friendly, utilizzando plastica riciclata e riciclabili per realizzare i propri prodotti e anche le confezioni, un obiettivo da raggiungere entro il 2030.

La nuova linea si allaccia anche ad una nuova campagna, intitolata The Future of Pink Is Green. Come ha sottolineato Richard Dickson, il presidente e chief operating officer di Mattel, questo nuovo lancio Barbie: “è un altro tassello all’interno del portafoglio sempre più ampio dei brand Mattel che, come obiettivo chiave, ispirano lo sviluppo di una coscienza ambientale nei nostri consumatori. In Mattel consentiamo alle prossime generazioni di esplorare la meraviglia dell’infanzia e raggiungere il potenziale infinito che c’è in loro. Prendiamo sul serio questa responsabilità e continuiamo a fare la nostra parte affinché i bambini possano ereditare un mondo migliore”.

Barbie sempre più green con la linea Barbie loves the Ocean

La nuova linea presentata da Mattel è composta da tre bambole, realizzate al 90% da plastica riciclata. Inoltre, Barbie Loves the Ocean può contare anche su un playset Chiosco sulla Spiaggia a sua volta realizzato con il 90% di plastica riciclata. Per tutelare il pianeta, Mattel ha anche realizzato una nuova campagna con protagonista Barbie, The Future of Pink Is Green, partendo dall’iconico colore rosa che contraddistingue questa celebre bambola e unendolo alla causa green. È importante che i bambini conoscano l’importanza della sostenibilità e che imparino attraverso formula semplici ed assimilabili. La nuova collezione arriva sul mercato nel mese dell’Oceans Day (svoltosi l’8 giugno).

Per Mattel è importante compiere un passo in avanti per tutelare il pianeta. Oltre a Barbie Loves the Ocean, ha avviato anche Mattel PlayBack, un programma di ritiro giocattoli che serve a riciclare materiali di vecchi giochi per crearne dei nuovi.

LEGGI ANCHE: Rosso d’estate come i (nuovi) capelli di Sophie Turner

Exit mobile version