Primo pianoSport

Pellegrini infortunato: tegola sugli Azzurri alla vigilia di Euro 2020. Roland Garros, semifinale top Djokvic-Nadal

L'Italia costretta a rinunciare al centrocampista della Roma

Il morale resta alto ma la vigilia di Italia-Turchia si addensa di nervosismo. La Figc ha infatti chiesto alla Uefa la possibilità di sostituire il calciatore Lorenzo Pellegrini. Nel corso dell’allenamento di ieri 9 giugno ha accusato un infortunio. Sottoposto ad accertamenti diagnostici questa mattina, il centrocampista della Roma resterà comunque nel gruppo della nazionale.

Castrovilli in pre allerta

Oggi gli Azzurri si trasferiranno a Roma. E domani 11 giugno all’Olimpico andrà in scena il match inaugurale dei campionati europei di calcio Euro2020: Italia-Turchia. In via cautelativa e in attesa di riscontro da Uefa, si aggregherà al gruppo a Roma il centrocampista Gaetano Castrovilli. Pellegrini ha avuto una recidiva dell’infortunio muscolare al flessore della coscia destra. Si tratta dell’infortunio subìto dopo il ritorno del derby Roma-Lazio del 15 maggio scorso.

Il dolore mentre batteva le punizioni

Il calciatore ha risentito di nuovo del dolore in allenamento a Coverciano mentre calciava le punizioni. La decisione su un eventuale cambio sarà presa dopo le valutazioni sugli esami diagnostici effettuati in mattinata. E a seguito anche della risposta dell’Uefa su un eventuale cambio, possibile entro la mezzanotte di oggi.

Francia favorita

Come stanno complessivamente gli Azzurri? “La Francia parte favorita” è il mantra a Coverciano dettato da Mancini. “Ma noi ci siamo”. Vincere è un altro discorso “è una questione di dettagli” ha ribattuto Florenzi. Gli Azzurri sono infatti la vera mina vagante: la larga vittoria in amichevole contro la Repubblica Ceca lo ha dimostrato.

Tennis: Berrettini a testa alta

Su fronte de tennis Matteo Berrettini esce di scena a testa alta ai quarti di finale del Roland Garros. Giustiziere dell’azzurro, come era avvenuto con Musetti, il serbo Novak Djokovic. Che centra la semifinale nello Slam parigino dove affronterà lo spagnolo Rafa Nadal. L’azzurro, numero 9 del ranking cede al numero uno del mondo in quattro set con il punteggio di 6-3, 6-2, 6-7 (5-7), 7-5 in tre ore e mezza di gioco.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy