Lifestyle & Glamour

Prada uomo Primavera/Estate 2022: l’uscita fuori dal tunnel

La collezione ideata da Miuccia Prada e Raf Simons

Ciò che questa collezione e questa sfilata vogliono catturare è la gioia del quotidiano, l’idea che vivere la propria vita può essere un’esperienza esaltante. Da una cosa semplice può scaturire una gioia immensa: quando i tempi si fanno complicati, cerchiamo piaceri essenziali e diretti: l’innocenza”, così Miuccia Prada descrive la collezione uomo disegnata insieme a Raf Simons. Il duo creativo svela le proposte Prada uomo Primavera/Estate 2022 in un tunnel rosso futurista che si apre su una spiaggia incantevole. La collezione maschile è un passaggio tra urbano e natura. Compaiono giacche classiche che si indossano con gli short, i bucket hat con il celebre logo triangolare della Maison trasformati in portamonete.

La collezione è molto semplice, pratica, ma sempre elegante. Molti i capi per il mare, ma anche capi sartoriali. Tutto molto puro, molto semplice. Non ci sono silhouette sovraccariche. Le stesse silhouette per entrambe le soluzioni in città e in spiaggia, appropriate, ma in modi differenti. Il corpo è spesso in mostra: questa collezione celebra la bellezza del corpo umano e la sua libertà.”, spiega Raf Simons.

Primavera/Estate 2022: uomo per Prada in spiaggia come liberazione dalla pandemia

Il richiamo ancestrale ai ricordi dell’infanzia, al mare, al sole alla libertà. La voglia di riappropriarsi della propria esistenza dopo le restrizioni imposte dalla pandemia si fa sentire più che mai e anche la moda non fa che narrare questi sentimenti. Le collezioni Prada, infatti, esplorano diverse espressioni di umanità, delle persone e delle emozioni. Ecco quindi che la collezione Prada uomo Primavera/Estate 2022 mette in scena l’incontenibile voglia di libertà e di rinascita che tutti noi abbiamo. “Un senso di utopia, di ideale, di speranza e positività. Immergersi nella natura, andare in spiaggia, è sinonimo di libertà. È utopico. È davvero un bisogno primario, ma anche un bisogno intellettuale.” – chiosa Miuccia Prada. Compaiono canotte in tessuto jaquard a spalla larga dai tagli definiti, stampe che richiamano gli anni Settanta e colori vivaci amalgamati al nero iconico di Prada. Ed ancora camicie oversize, soprabiti di vernice gialla, grandi borse sempre con il celebre simbolo del triangolo di Prada. Sfilano anche tute leggere con coulisse in vita e felpe in spugna jaquard.

Il commento di Raf Simons, co-direttore creativo di Prada:

La sfilata rappresenta una transizione, da un tunnel, uno spazio urbano, si arriva al mare. Non volevamo fosse complicata: la storia è pura, diretta. Un passaggio dagli spazi interni a quelli esterni. Dopo la costrizione, la potenza di quel senso di infinito, di un orizzonte senza fine, ci restituisce la sensazione di libertà. È la natura umana.” , dichiara Simons riguardo la collezione Prada uomo Primavera/Estate 2022.

Il video della sfilata Prada Uomo Primavera/Estate 2022 è stato realizzato a Milano presso il Deposito di Fondazione Prada e in Sardegna e lancia un messaggio per la protezione del mare

In segno di apprezzamento e di ringraziamento verso la comunità sarda, Prada sostiene la Fondazione MedSea nel suo progetto di ripristino degli ecosistemi marini con la riforestazione di praterie di Posidonia oceanica nell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara. La Posidonia oceanica è una pianta marina endemica del Mar Mediterraneo, che fornisce un habitat prezioso per le specie marine e svolge un ruolo cruciale nell’assorbimento di CO2 per contribuire a mitigare gli effetti del cambiamento climatico. Per la sfilata Prada Uomo Primavera/Estate 2022 l’ispirazione è quella di una fuga estiva che si conclude in uno spazio in cui natura e artefatto interagiscono tra loro. Percorrendo un tortuoso tunnel rosso, si giunge in un ambiente nuovo ma familiare. Il sottofondo è dato dalla colonna sonora perfetta di plastkman aka Richie Hawtin. Sdraiati sulla sabbia tra massi di granito o galleggianti sul mare limpido, oggetti rossi in legno apparentemente incagliati si godono il paesaggio incontaminato: un incontro surreale con la natura.

LEGGI ANCHE: Dolce & Gabbana la sfilata uomo è un ritorno agli anni 2000 

 

Elena Parmegiani

Organizzatrice d’eventi e presentatrice. Consegue la Maturità Classica e la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Inizialmente organizza gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari.Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. È consulente di eventi aziendali e privati e scrive di moda, arte e spettacolo.
Back to top button
Privacy