"
Sport

Wimbledon e Famiglia Reale: la storia di un legame speciale dal campo al royal box

La tradizione dura da un secolo: ma come ha avuto inizio?

La connessione tra la Famiglia Reale e il torneo di Wimbledon ha origini antiche. Negli ultimi anni Kate Middleton e il principe William, e perfino Meghan Markle, sono stati visti spesso nei royal box del torneo di tennis più prestigioso al mondo. Ma quando ha avuto inizio questa tradizionale presenza dei Royals? 

Wimbledon e Famiglia Reale: un legame antico un secolo

A differenza del Royal Ascot, che presenta radici antichissime, il legame tra la Famiglia Reale e il torneo di Wimbledon è molto più recente. Il primo dei reali a partecipare è stato l’allora principe di Galles (poi futuro re Giorgio V). La sua partecipazione risale al 1907, anno che consacra la prima visita del futuro sovrano e di sua moglie, la principessa Mary, al torneo di tennis. Ai tempi George Hillyard, che era il nuovo segretario del Wimbledon Club, aveva chiesto all’erede al trono di prendere parte e presentare il trofeo del vincitore dal suo amico d’infanzia. Sempre Giorgio V è stato insignito del titolo di patrono dell’All England Club, una tradizione che continua fino ad oggi. Attualmente il titolo appartiene a Kate Middleton, che lo ha ereditato dalla regina Elisabetta.

La Sovrana, che è stata patrona dal 1952 al 2006, ha passato il titolo alla duchessa di Cambridge in occasione del suo novantesimo compleanno. In realtà Elisabetta II non sembra amare particolarmente il tennis, tanto che ha preso parte come spettatrice solamente ad una decina di campionati. Diversa è, invece, la passione di Kate Middleton che non manca mai dai box reale. La moglie del principe William, infatti, seguiva il campionato con interesse anche prima di entrare a far parte della Famiglia Reale. In seguito al matrimonio, però, i Cambridge sono diventati grandi sostenitori di questo sport e qualche anno fa hanno deciso di ricevere privatamente il campione Roger Federer, che avrebbe dato qualche lezione privata al principe George.

I reali non solo spettatori: dal royal box al campo da tennis

Ma non solo Kate Middleton e il principe William sono frequentatori di Wimbledon. Ad oggi Edoardo, duca di Kent, il cugino della Regina, è presidente dell’All England Club, ed è spesso in campo per consegnare la coppa al vincitore. Ma la Famiglia Reale non ha solo svolto il ruolo di prestigiosa spettatrice dell’evento. In passato, infatti, alcuni membri della famiglia si sono messi in gioco partecipando attivamente al torneo. È il caso del padre della regina Elisabetta, il futuro re Giorgio VI: l’allora principe Albert, duca di York, giocò nel torneo di doppio maschile nel 1926 insieme al suo amico, il capitano Sir Louis Leisler Greig. La coppia non andò molto lontano nella competizione e l’esperimento non ha avuto seguito negli altri membri della famiglia, che si sono dedicati con più successo ad altri sport. Il royal box, però, vede ogni anno la partecipazione di molti reali accompagnati anche da amici e partenti.

@videocredits Wimbledon – Share the moment

LEGGI ANCHE: Wimbledon amara per Tsitsipas e Sinner, fuori all’esordio. Avanti Djokovic e Murray

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy