"
Primo pianoSport

Wimbledon, Trionfo di Berrettini ai quarti di finale

61 anni dopo Pietrangeli l'Inghilterra è 'felice' per gli italiani; Bolelli in semifinale di doppio

Matteo Berrettini conquista per la prima volta in carriera la semifinale a Wimbledon. Dopo aver eguagliato Panatta nei quarti, ora mette nel mirino anche Nicola Pietrangeli che ha raggiunto questo stesso traguardo per ultimo tra gli italiani nel lontano 1960, arrendendosi a Rod Laver. Per il 25enne romano è la seconda semifinale in carriera in una prova dello Slam; in precedenza a Flashing Meadows nel 2019 si arrese a Rafael Nadal. Venerdì 9 luglio dovrà vedersela a sorpresa, con il polacco Hurkacz che ha battuto quello stesso Federer che nell’ultima edizione aveva eliminato proprio Matteo dai Championship. Due i precedenti: agli Australin Open 2018 Berrettini vinse 7-6, 6-3; al primo turno del Masters 1000 di Miami del 2019 Hurkacz vinse 6-4, 6-4.

Wimbledon 2021

Berrettini vs Auger-Aliassime: 6-3, 5-7, 7-5, 6-3

Il nostro n.1 ha conquistato il pass per il penultimo atto del torneo battendo il 20enne canadese Felix Auger-Aliassime. Un match difficile, più del previsto come ammette nel post gara lo stesso Berrettini: “Lui è uno dei miei migliori amici nel circuito, abbiamo passato una parte della quarantena ad allenarci insieme in Australia, non è mai facile affrontarlo, ma lo sport è così e sono molto felice“. L’azzurro aveva per ranking il favore del pronostico e lo si vede dai primi scambi e dal primo set portato a casa grazie al solito “san servizio” come lo definisce Bertolucci e agli errori dell’avversario. Nel secondo set arrivano le altalene di questo folle gioco: il numero 9 del mondo cala, complice problemi al servizio, mentre il numero 19 sale e riesce a brekkare per ben due volte e la seconda è fatale per l’italiano. Equilibrato il terzo parziale fino al 5-5 quando Aliassime riprende a sbagliare: un doppio fallo e due errori non forzati di troppo. Berrettini capisce che è il momento di portarsi a casa il match: chiude il terzo set e vola 3-0 nel quarto. Il servizio non cala più, il braccio è sciolto tanto da controllare fino alla semifinale.
Il primo pensiero di Matteo a caldo è sul prossimo match: “sarà la prima volta per me in una semifinale di Wimbledon, ma anche per il mio avversario Hurkacz: se ha battuto Federer vuol dire che sta bene, ma io ho fiducia. Io in questo momento cerco di vincere ogni partita che gioco, ma ogni partita è difficile e diversa“.

Wimbledon 2021

La sconfitta del Re e gli altri risultati

L’altra notizia di giornata è la ‘detronizzazione’ del Re di Wimbledon Roger Federer. Il campione svizzero, che contando anche la partecipazione juniores calca l’erba dell’All England Club dal 1998, ha ceduto di schianto nei quarti proprio contro il prossimo avversario di Berrettini. Tre set con il punteggio di 6-3, 7-6, 6-0; solo il secondo giocato. A fine gara i cronisti chiedono se sarà l’ultima partecipazione dell’uomo che ha costruito grande parte della sua leggenda sportiva proprio sull’erba verde di Londra. La risposta è che non può saperlo ora, lui che il prossimo 8 agosto compirà 40 anni in tempo di Olimpiadi.

Partita facile invece per Djokovic che ha battuto in tre set (6-3, 6-4, 6-4) l’ungherese Marton Fucsovics centrando la 100/a vittoria sull’erba e la 10/a semifinale a Londra. Venerdì affronterà il canadese Denis Shapovalov anche lui alla prima semifinale in carriera in uno Slam, dopo aver battuto in rimonta (6-4, 3-6, 5-7, 6-1, 6-4) Khachanov.

‘Inghilterra felice’ per gli italiani questa settimana: Simone Bolelli, in coppia con l’argentino Maximo Gonzalez ha raggiunto la semifinale nel torneo di doppio sconfiggendo la coppia nippo-sudafricana Ben McLachlan-Raven Klaasen per 7-6, 6-4, 6-3. In semifinale affronteranno Zeballos (Argentina) e Granollers (Spagna).

 

 

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport
Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.
Back to top button
Privacy