"
Esclusiva VelvetLifestyle & Glamour

Balenciaga Autunno/Inverno 2021-2022: il grande ritorno dell’Haute Couture

Dopo ben 53 anni la Maison ha deciso di rilanciare la linea di Alta Moda

Sono passati 53 anni da quando Christobal Balenciaga ha chiuso le porte di casa sua, soprattutto per la nascita del Ready-to-Wear, che ha messo in discussione la ragion d’essere del concetto di Haute Couture. Oltre mezzo secolo dopo, lo vedo come un mio obbligo creativo nei confronti dell’eredità unica del signor Balenciaga di riportare la couture a casa sua. È la vera base di questa maison centenaria”. Con queste parole Demna Gvasalia, Direttore Creativo di Balenciaga dal 2015, annuncia il grande ritorno della collezione Haute Couture del marchio. E di certo è una responsabilità importante, o meglio un’eredità pesante, quella che il designer porta sulle spalle; confrontarsi con un mito della moda come Christobal.

Gvasalia, per presentare la collezione Balenciaga Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022 in occasione della Paris Fashion Week 2021, ha restaurato il salone di 10 avenue Georges V a Parigi. Proprio qui il “couturier dei couturier” mostrava abitualmente la sue collezioni alle habituè della sua moda. Lo stilista georgiano sceglie inoltre di sfilare senza musica in sottofondo, così come era solito fare il suo predecessore. In questo modo, ogni minimo fruscio dei tessuti porta ancora più attenzione alle creazioni. Altro dettaglio d’antan? Il numerino ai piedi o in mano delle modelle per indicare la creazione, così come avveniva nei mitici atelier di moda degli anni Sessanta.

Balenciaga Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022: la couture al di sopra delle tendenze del momento

Il ritorno della linea couture del marchio offrirà indubbiamente un livello qualitativo superiore ai clienti del brand. L’offerta di Balenciaga diventa ancora più completa: il marchio spazia dallo streetwear, alla moda concettuale e ai pezzi couture unici e su misura. “La couture è al di sopra delle tendenze, della moda e della sartoria industriale. È un’espressione senza tempo e pura dell’artigianato e dell’architettura delle silhouette che dà a chi lo indossa la nozione più forte di eleganza e raffinatezza. La moda è il più alto livello di costruzione dell’abito, che non è solo rilevante nell’industria di massa di oggi, ma anche assolutamente necessario per la sopravvivenza e l’ulteriore evoluzione del design della moda moderna.”, afferma Demna Gvasalia, riguardo la collezione Autunno/Inverno 2021-2022.

Il parallelismo con Christobal Balenciaga appare nelle repliche magistrali degli abiti del fondatore e nei capi del prêt-à-porter

Nella sfilata co-ed di Balenciaga il confine tra femminile e maschile appare annullato. In un gioco di rimandi va in scena un dialogo paritetico senza definizioni di spazio e di confine. Appaiono infatti molti smoking per l’uomo e per la donna. C’è enfasi ai tagli cocooning, al bold, grazie ai capispalla, alle cappe e ai cappucci dai grandi volumi che rimandano all’estetica di Christóbal. Ogni capo della collezione Balenciaga Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022 si impone nel guardaroba genderless con silhouette ibride che annullano ogni definizione di ciò che appartiene all’uomo e alla donna. Il nero predomina in tutta la palette cromatica al fine di dare enfasi alla costruzione dei capi e ai loro volumi. Si intravedono anche sprazzi di rosso, verde, arancio e blu di Cyan.

Balenciaga cancella ciò che fu su Instagram

Nell’era dei social sembra impossibile che una Casa di moda possa permettersi questo: la Maison prima di presentare la collezione Balenciaga Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022 lascia soltanto i post dedicati alla 50esima collezione haute couture. Un restart, un nuovo inizio che il brand fa per dare un senso di taglio al passato. Al momento la collezione Balenciaga Haute Couture è prevista con cadenza annuale e non stagionale. Di grande impatto sono i cappelli rotondi paralume disegnati dal mitico Philip Tracy. La forma dei copricapi richiama quella della lampada Nesso disegnata nel 1965 da Giancarlo Mattioli per Artemide ed esposta al MoMA. Demna Gvasalia supera le aspettative e raccoglie l’eredità di Cristóbal Balenciaga, ma al contempo rimane fedele ai suoi codici estetici oversize. Presenti al défilé le star Kanye West, Lewis Hamilton, Salma Hayek e Bella Hadid e Ella Emhoff, figlia di Kamala Harris. 

LEGGI ANCHE: Armani Privè Autunno/Inverno 2021-2022: la sfilata di Re Giorgio a Parigi e l’incontro con Mattarella 

Elena Parmegiani

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton, arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy.
Back to top button
Privacy