"
NewsPrimo piano

Esteri, Di Maio: “Non saranno le minacce a fermare l’azione dell’Italia nella lotta al terrorismo”

Draghi esprime pieno sostegno al Ministro degli Esteri oggetto di minacce da parte dell'Isis. Solidarietà bipartisan

Lo Stato islamico prenderà Roma“: è questa la sintesi poco rassicurante del messaggio apparso sulla rivista di propaganda jihadista al-Naba. Secondo l’analisi che per prima ne ha fatto il quotidiano La Repubblica, sull’organi digitale ufficiale dell’organizzazione sarebbe stato analizzato il discorso pronunciato dal Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in occasione del vertice anti-Daesh organizzato a Roma da Italia e Stati Uniti.
Immediata la reazione del capo della diplomazia italiana affidata ai social nella serata di ieri: “Non saranno le minacce a fermare l’azione dell’Italia nella lotta al terrorismo. E lo stiamo dimostrando con i fatti”.

Le minacce rivolte agli esponenti governativi del nostro Paese non sono una novità da parte dei canali di propaganda Daesh, ma sono costantemente e  attentamente vagliate dall’intelligence, sia per l’impatto sul livello di rischio per i connazionali e gli interessi italiani, sia per monitorare eventuali azioni solitarie proprio nel nostro Paese.

Solidarietà bipartisan

Il sostegno più forte del titolare della Farnesina arriva dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi, che ricorda da un lato il successo della conferenza anti Daesh guidata proprio nelle scorse settimane dal Ministro, sia come il Governo resti “impegnato nel contrasto al terrorismo“.
Sceglie Twitter la terza carica dello Stato, il Presidente della Camera Roberto Fico, nonché esponente di peso dei 5 Stelle come lo stesso Di Maio: “L’impegno centrale del nostro Paese nella lotta al terrorismo dell’Isis è un punto saldo e indiscutibile. Solidarietà al ministro Luigi Di Maio per le minacce subite“.
Lo fa a modo suo con ironia anche il garante e fondatore del Movimento con un post su Facebook Beppe Grillo: “Luigi Di Maio non ti preoccupare. Sono meno pericolosi dei grillini più agguerriti!“.

Solidarietà bipartisan dai più importanti esponenti politici: dalla presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, al ministro della Pubblica Amministrazione Brunetta, passando per i segretari di PD e Lega. “A lui va la mia personale vicinanza e quella dell’intera comunità democratica unita nella lotta al terrorismo e alla violenza jihadista” – dichiara il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta all’Ansa; infine su Twitter Matteo Salvini scrive: “Solidarietà a Luigi Di Maio, contro ogni minaccia e intimidazione. Ci impegneremo ancora di più affinché l’Isis e l’estremismo islamico vengano sradicati una volta per tutte”.

 

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy