"
News

Turismo spaziale: Branson pronto al lancio di Virgin Galactic

Oggi 11 luglio alle 15 il lancio, il primo volo suborbitale con i primi 8 turisti spaziali

Il turismo spaziale non è più utopia. Certo, prima di poter prenotare un volo per Marte comodamente seduti sul divano di casa propria dovranno passare anni, ma Branson, Musk e Bezos lo stanno rendendo possibile, proprio adesso. L’era del viaggio nello spazio è ufficialmente cominciata.

Su Twitter Branson ha scritto: “Sono sempre stato un sognatore” per poi aggiungere che il momento del lancio, che avverrà alle 15.00 di oggi 11 luglio, sarà: “quello in cui trasformerò il sogno in realtà“; e in effetti solo chi sogna così in grande, e dispone dei mezzi, può organizzare un volo suborbitale con 8 turisti compreso se stesso. Voleranno con le tute azzurre, quelle che poi ufficialmente indosserà sempre l’equipaggio: Dave MacKay e Michael Masucci, l’istruttrice Beth Moses, l’ingegnere Colin Bennett e la vicepresidente della Virgin per gli Affari governativi e la ricercatrice Sirisha Bandla. Dove arriverà la Virgin Galactic? È presto detto: Branson raggiungerà lo spazio, intersecherà l’atmosfera per poi tornare alla base, sulla Terra. È chiaro che la novità riguarda prettamente il mezzo: è una navetta privata a tutti gli effetti che gode di tutte le autorizzazioni necessarie.

 

Branson vs Bezos: il secondo lancio a distanza di 9 giorni

Branson ha battuto Bezos sul tempo. Il prossimo 20 luglio, infatti, anche Jeff Bezos partirà con la New Shepard, navetta prodotta dalla Blue Origin, la sua azienda. Tuttavia, l’idea di partire il 20 luglio aveva e ha un criterio: doveva essere un richiamo a un evento storico, allo sbarco sulla luna. E c’è di più, perché il fondatore di Amazon ha un asso nella manica, cosa che potrebbe rendere il suo viaggio: la presenza di Wally Funk, 82 anni, pioniera dell’aviazione.

Una sfida degna di un film targato Marvel, se non fosse che tutto questo è reale. Le cifre per poter partecipare a un viaggio spaziale sono ancora elevatissime; il costi dei biglietti oscillano tra i 250 e 500mila dollari. Non sarà semplicissimo prenotare un posto a bordo. Almeno per il momento non è alla portata di tutti.

 

Viviana Gaudino

Nata e cresciuta a Napoli, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne alla Federico II, si è trasferita a Roma dove ha studiato Editoria e Scrittura alla Sapienza e terminato il percorso con lode. La grande passione per i libri e la letteratura l'hanno spinta a portare avanti il progetto di entrare nel mondo dell’editoria e della comunicazione: ha infatti partecipato al master "Il lavoro editoriale", promosso dalla Scuola del libro di Roma, e a numerosi workshop improntati sulla stesura e la correzione di testi. Dopo svariate esperienze come Redattrice (Edipress - agenzia di stampa del Corriere dello Sport - TuttoSport - Italo - Auto.it - Classified - Il Tempo -, LaCooltura, Snap Italy, NapoliSport), Editor, supporto Ufficio Stampa e Social Media Manager, è approdata nella redazione interna Velvet Mag.
Back to top button
Privacy