Il 14 luglio è il Free Britney Radio, la giornata a supporto di Britney Spears

A ideare il progetto è stato Jeff Timmons convinto che la popstar debba liberarsi dalla tutela del padre

La vicenda giudiziaria che vede come protagonisti Britney Spears e il padre ha fatto il giro del mondo. Moltissime le star che si sono schierate dalla parte della cantante, chiedendo al giudice che venga rimossa la tutela del padre su di lei. Per il 14 luglio, però, si è addirittura organizzata una giornata a sostegno della popstar per sensibilizzare l’opinione pubblica e richiamare l’attenzione sulla vicenda. Ecco in cosa consiste il Free Britney Radio.

Free Britney Radio: il 14 luglio il movimento in difesa della cantante

Il 14 luglio si terrà il Free Britney Radio, una giornata dedicata a sensibilizzare il pubblico sulla situazione delicata di Britney Spears. La giornata è stata organizzata da Jeff Timmons, uno dei membri dei 98 Degrees nonché amico della popstar. L’evento coinvolgerà oltre 50 stazioni radio tra cui quella di San Francisco, Atlanta e Chicago. Come riportato anche da SkyTg24, Timmons avrebbe difeso la sua amica sostenendo che non sia mai arrivata al punto dal non avere il controllo della propria vita. La tutela del padre, dunque, non sarebbe necessaria: “Se sei abbastanza competente per salire sul palco 100 volte l’anno e guadagnare milioni di dollari sei in grado di essere genitore. Non credo che sia mai stata pazza, incompetente o non capace di prendere decisioni e di prendersi cura di se stessa“.

Il programma della giornata dedicata a Britney Spears

Ma cosa accadrà in occasione della giornata dedicata a Britney Spears? Il suo amico Jeff Timmons intervisterà l’avvocato Lisa MacCarley. La MacCarley, infatti, è la prima sostenitrice del movimento #freebritney. L’intervista avrà lo scopo di discuterei punti che si possono ritenere illegali nella situazione della popstar. Durante tutta la giornata del 14 luglio, inoltre, le stazioni radiofoniche che hanno aderito al Free Britney Radio passeranno tutti i suoi grandi successi. Intanto qualche giorno fa alcune colleghe tra cui Madonna, Katy Perry, Mariah Carey, Miley Cyrus e Paris Hilton si sono dette pronte ad istituire un fondo per aiutare la cantante.

LEGGI ANCHE: Harrison Ford a 79 anni è ancora Indiana Jones: il duro dal cuore d’oro

Exit mobile version