"
NewsPoliticaPrimo piano

Rai: due donne e due uomini in Cda, oggi il via libera a Presidente e Amministratore Delegato

La Camera sceglie Francesca Bria e Simona Agnes, il Senato Alessandro Di Majo e Igor De Biasio. Rush finale per i vertici: Carlo Fuortes e Marinella Soldi

L’intesa alla fine si è trovata, ma le nuove nomine Rai non cessano di turbare i sonni della maggioranza di Governo. Dopo i mugugni sui nomi di Carlo Fuortes (a sinistra nella foto) come prossimo Amministratore Delegato dell’azienda, e di Marinella Soldi (a destra nella foto) per la presidenza, voluti dal premier Mario Draghi, anche l’elezione dei quattro membri del consiglio di amministrazione provoca turbolenze.

Battaglia a Montecitorio

La Camera dei Deputati ha eletto, quali membri del Cda, Francesca Bria e Simona Agnes. Hanno ottenuto, rispettivamente, 162 voti e 161 voti. I dem avevano confermato l’indicazione di Francesca Bria, presidente del Fondo Nazionale Innovazione, ed esperta di nuove tecnologie, insieme a M5S e Leu. Un nome definito da tempo che però non ha accontentato tutti, viste le preferenze per il giornalista Stefano Menichini di una parte del Pd, oltre che di Italia Viva, che ha lasciato libertà di voto per protesta contro il metodo scelto.

Spaccatura a Palazzo Madama

Dal canto suo il Movimento Cinque Stelle ha invece optato per Alessandro Di Majo, che il Senato ha eletto con 78 voti. Ma è una scelta che diversi esponenti del Movimento giudicano come “calata dall’alto“. L’indicazione dei membri della Commissione di Vigilanza, infatti, non era stata quella per l’avvocato romano, che sarebbe particolarmente gradito a Giuseppe Conte. Tensione anche nel Centrodestra. Lega e Forza Italia hanno appoggiato i propri candidati nei due rami del Parlamento, finendo così con l’escludere il rappresentante dell’opposizione nell’attuale Cda, il candidato di FdI, l’uscente Giampaolo Rossi. Non sono mancati i voti per l’altro uscente, Igor De Biasio, indicato dalla Lega per il Senato, che ha ottenuto 102 preferenze.

Fuortes e Soldi, oggi il via libera

All’orizzonte, adesso, c’è il voto della Commissione di Vigilanza sul prossimo Presidente Rai, che dovrebbe essere Marinella Soldi. Serviranno 27 voti su 40 per il via libera. Se le tensioni non dovessero essere ripianate il rischio di uno stallo diverrebbe concreto. Oggi 15 luglio è in programma l’assemblea dei soci della Rai. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio e la proposta di nomina di Carlo Fuortes. Amministratore Delegato e presidente in pectore (Marinella Soldi) dovrebbe entrambi ricevere, sempre oggi, il via libera anche da parte del Consiglio dei Ministri.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy