"
CinemaPrimo piano

Libero De Rienzo, da Edoardo Leo alla redazione di ‘Chi l’ha visto’: il profondo cordoglio di colleghi e amici

Un fiume di messaggi sui social esprimono la tristezza per la scomparsa dell'attore napoletano

La televisione e il cinema continuano a scrivere un lungo ricordo tutti insieme in questo che doveva essere un qualunque venerdì di metà mese; invece, nelle prime ore del mattino, si è diffusa la notizia di una nuova perdita per il mondo dello spettacolo. Libero De Rienzo, attore, giovane interprete di soli 44 anni, è morto per un infarto. Quel cuore lo ha tradito; lo stesso cuore nel quale custodiva l’amore per la sua Napoli, per la moglie Marcella Mosca, e per i suoi due figli di 6 e 2 anni.

Un cuore grande, dove aveva trovato spazio anche la passione che lo ha reso noto al grande pubblico: l’esser attore. Le luci dei set aperti, il suono del ciak, il David Di Donatello vinto nel 2002 come miglior attore non protagonista per il film Santa Maradona. Le successive nomination, e uno degli ultimi prodotti cinematografici diretti da Marco Bocci, A Tor Bella Monaca non piove mai, hanno cristallizzato il suo volto per sempre.

La triste notizia ha invaso non solo le pagine web dei giornali, ma anche le bacheche su Twitter, Instagram, Facebook: attori, registi, fan, colleghi e amici, si sono rivolti alla testiera per dar sfogo alle loro contrastanti emozioni. Uno dei primi ha scrivere in calce la sua disperazione, è stato Marco Bocci. Il suo Picchio non c’è più, e non riesce a crederci.

Edoardo Leo, il messaggio straziante del collega e amico

Il mondo dello spettacolo è in lutto. Un talento immutabile,  ricordato da chi ne ha assaporato da vicino determinazione e volontà di rendere i suoi personaggi, unici. Oltre a Marco Bocci, anche la moglie Laura Chiatti ha dedicato un pensiero al collega: “Libero sei nato… Libero te ne sei andato… Che tu possa tornare a respirare quell’aria della quale avevi bisogno in un’altra dimensione. Ciao Libero”. 

Altrettanto commuoventi sono le parole di Edoardo Leo, che ha condiviso con l’attore Libero De Rienzo, il set della trilogia Smetto quando voglio. Il collega, ha ricordato così l’amico: “Ora mi viene in mente solo quanto mi hai fatto ridere e divertire. Nient’altro. È l’unica cosa a cui penso. A quante risate irresistibili ci siamo fatti insieme. Riposa in pace Picchio. È stato bello fare un lungo pezzo di strada con te”, ha scritto Edoardo Leo pubblicando uno scatto che merita, perché in quell’immagine che fa eco sopra le altre, non ci sono pose costruite. Forse, si intravede la velata fatica di un ciak misto alla passione della macchina da cinepresa, poi quell’espressione buffa, autentica di Libero De Rienzo.

Dal Ministro Franceschini a la redazione di Chi l’ha visto: oggi, tutti per ricordare Libero

Come dicevamo, questo venerdì di metà luglio è un giorno molto triste per il cinema, e non solo. Una morte come quella accaduta a Libero De Rienzo, fa male. Lui, così eclettico, ha diffuso il suo talento attraverso il grande e il piccolo schermo. Tra i tanti pensieri rivolti all’attore, in auge risalta anche il messaggio di Vanessa Incontrada. Parole che si uniscono al coro in lutto e descrivono la sofferenza dell’attrice spagnola: “Solo ora leggo ciò che non avrei mai pensato di leggere. Liberoooooo io sono senza parole, senza fiato mentre mi stanno preparando sul set le mie lacrime scendono senza riuscire a fermarsi… cosa devo dire.. niente… solo piango per te. Ti voglio bene e te ne ho sempre voluto”.

Anche il Ministro della Cultura Dario Franceschini si stringe al dolore della famiglia Rienzo, ricordando chi ha perso, oggi, il mondo della Cultura: “La notizia della morte improvvisa di Libero De Rienzo è terribile e ci lascia tutti senza parole – scrive il Ministro – Perdiamo un giovane talento, un protagonista del cinema italiano che già aveva visto riconosciuta la sua arte con la doppia vittoria del David di Donatello nel 2002 e nel 2006. Il mondo della cultura italiana si stringe con affetto e cordoglio alla sua famiglia, ai suoi piccoli figli, alla moglie e a tutte le persone che lo hanno amato, stimato e apprezzato”.

La notizia della scomparsa del giovane attore, ha attraversato i corridoi anche della redazione di Chi l’ha visto. Con un post pubblicato su Instagram, il programma di Rai3, ha espresso la propria vicinanza al papà di Libero, Fiore De Rienzo, volto storico della trasmissione: “Profondo cordoglio della redazione di Chi l’ha visto? che si stringe al caro Fiore De Rienzo per la prematura scomparsa dell’amatissimo figlio Libero”.

LEGGI ANCHE: Indiana Jones 5, anche Antonio Banderas farà parte del cast, in un ruolo misterioso

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.

Back to top button
Privacy