"
Sport

F1, Leclerc sfiora l’impresa a Silverstone

In Gran Bretagna la spunta Hamilton, e Leclerc non ci sta: "Difficile godermi il podio"

C’era quasi riuscito, Leclerc. In clima di festeggiamenti, a una settimana dalla vittoria dell’Europeo da parte della Nazionale Italiana, il pilota della Ferrari ha sfiorato l’impresa, mancandola per un pelo. Il solito Hamilton ha trionfato a Silverstone, lasciando a Leclerc un amaro secondo posto. “È difficile godermi questo podio – ha commentato il pilota ai microfoni di Sky – ho dato il 200% ma non è stato sufficiente negli ultimi giri. Complimenti a Lewis Hamilton, mi mancava qualcosa nella macchina, anche se è stata ottima quest’oggi. All’inizio non ci aspettavamo di essere così competitivi, abbiamo lottato per la vittoria e questo è incredibile. Siamo stati più forti del solito, il team sta lavorando in modo incredibile e sono orgoglioso di loro. Fare queste gare fa capire che stiamo lavorando nella direzione giusta”.

La Ferrari sfiora l’impresa con Leclerc, Sainz: “Peccato, è stata una bella gara”

Il rammarico per il mancato primo posto e per la sesta posizione di Sainz ha deluso il team Ferrari. Il pilota spagnolo al temine della gara ha analizzato il circuito e il lavoro fatto dalla squadra. A Sky ha dichiarato: “Peccato. Oggi è stata una bella gara, siamo sempre stati all’attacco. Con l’aria pulita avevamo un passo incredibile. La Ferrari aveva un ritmo molto buono, peccato quel problemino al pit-stop che ci è costato la posizione. È il primo sbagliato, non c’è da lamentarsi. La squadra ha fatta un grande lavoro con Charles 2°. 60 giri ero ultimo, sono riuscito ad arrivare 6°”.

La gara del GP di Silverstone è stata condizionata da un evento: il contatto tra Hamilton e Verstappen, costretto poi a ritirarsi. Hamilton ha conquistato la prima posizione, ma la Redbull si è fatta sentire. Horner, il team principal, non le ha mandate a dire: “(Hamilton) Ha mandato un concorrente in ospedale. Per me, questa è una vittoria vuota. Guardate la curva, Lewis non è mai vicino al punto di corda, è un incidente enorme. La curva era di Maxal 100%, la colpa è tutta di Hamilton. Grazie a Dio è illeso, spero lo valuterete nel modo appropriato”.

Hamilton ha poi tenuto a precisare che, dal proprio punto di vista, ha solo fatto il proprio dovere. “Nel mio approccio alla gara sapevo che dovevo essere aggressivo, penso di aver lasciato lo spazio a Max e al di là della penalità ho incassato il colpo e ho fatto quello che dovevo“. Quanto alla vittoria: “È davvero qualcosa di travolgente, una gara molto difficile. È stata una giornata fantastica, grazie anche al lavoro di squadra con Valtterie il lavoro del team. Rimontare è dura, ho dato tutto in questo weekend e anche in settimana sono andato in fabbrica per lavorare sui decimi”.

Viviana Gaudino

Nata e cresciuta a Napoli, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne alla Federico II, si è trasferita a Roma dove ha studiato Editoria e Scrittura alla Sapienza e terminato il percorso con lode. La grande passione per i libri e la letteratura l'hanno spinta a portare avanti il progetto di entrare nel mondo dell’editoria e della comunicazione: ha infatti partecipato al master "Il lavoro editoriale", promosso dalla Scuola del libro di Roma, e a numerosi workshop improntati sulla stesura e la correzione di testi. Dopo svariate esperienze come Redattrice (Edipress - agenzia di stampa del Corriere dello Sport - TuttoSport - Italo - Auto.it - Classified - Il Tempo -, LaCooltura, Snap Italy, NapoliSport), Editor, supporto Ufficio Stampa e Social Media Manager, è approdata nella redazione interna Velvet Mag.
Back to top button
Privacy